Turismo: comitiva di inglesi scopre il Salento con il treno storico delle Fse

Grazie ad un tour operator specializzato e all'associazione Aisaf un gruppo di visitatori britannici ha viaggiato per due giorni lungo le rotaie che attraversano la provincia di Lecce, scoprendone le bellezze da una prospettiva davvero unica

LECCE – Sono arrivati dall’Inghilterra grazie ad un tour operator specializzato nel turismo su rotaia e hanno viaggiato per due giorni a bordo del treno storico delle Ferrovie Sud Est restaurato dall’associazione Aisaf e custodito presso il Museo ferroviario di Lecce.

Venerdì la comitiva è partita dal capoluogo alla volta di Gallipoli. Una volta nella “Città bella” sono saliti su una vecchia automotrice che li ha portati fino alla stazione, in disuso, ubicata nel porto, sotto le mura della città vecchia. Con la guida del Gruppo archeologico di Terra d’Otranto hanno poi visitato Gallipoli e assistito ad uno dei riti più importanti della Settimana Santa, la processione dell’Addolorata.

La tappa del pomeriggio è stata Tuglie, dove di recente è stata realizzata la fermata del Museo della civiltà contadina, realizzata nei giardini del Palazzo Ducale. Non è mancata la possibilità di gustare piatti tipici, come i michiareddhi al sugo, tra un’escursione nel centro storico e una passaggiata fino alle Grotte Passaturi, primo insediamento rupestre della zona.

Il giorno successivo, sabato, con un treno ordinario Di Fse, il gruppo di visitatori giunti da Oltremanica ha raggiunto Otranto. Sullo sfondo i monti Acrocerauni dell’Albania. I turisti hanno ammirato la cattedrale e il mosaico prima di essere trasferiti a Maglie dove ad attenderli c’era il treno storico, con una sorpresa: la carrozza più antica, quella del 1903, era stata adibita a ristorante.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Durante il viaggio verso il Capo di Leuca gli ospiti hanno gustato le prelibatezze del nostro territorio, andate completamente a ruba, preparate con cura da una giovane azienda di Tuglie, tra le quali spiccavano la parmigiana, la pitta di patate, i crostini alla paparina, i panzerotti di patate, le polpette di carne, gli involtini di zucchina e la focaccia di cipolle.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Duplice omicidio: muoiono un uomo e una donna, ricercato l’autore

  • Nel biglietto insanguinato mappa e annotazioni su come agire

  • Duplice omicidio: assassino ripreso per dei secondi, ha ucciso con pugnale da sub

  • Duplice omicidio: autopsia sui corpi delle vittime, perquisizioni nelle case

  • Impeto e rabbia, dinamica di un duplice omicidio su cui s'interroga una città

  • Giovane turista fa il bagno e sul fondale ritrova bacino in ceramica del XIV secolo

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
LeccePrima è in caricamento