Sabato, 19 Giugno 2021
Cronaca

Ubriachi si danno al teppismo, denunciati tre ragazzi

In trasferta a Lecce dalla provincia per dare sfogo alla noia. Nei guai tre 19enni di Vernole che hanno preso a calci due scooter, rovesciato sette cassonetti e danneggiato armadietti Enel e Telecom

DSC_0070

LECCE - In trasferta dalla provincia a Lecce per dare sfogo alla noia, immaginando forse che fuori dal loro territorio avrebbero potuto recare danno passandosela liscia. E invece le cose sono andate diversamente grazie all'intervento di una pattuglia delle volanti accorsa sul luogo dove si stava consumando la follia di tre 19enni, tutti di Pisigano e di Vernole, incensurati, A.S., A.C. e D.F. le loro iniziali, denunciati poi per danneggiamento aggravato.

Ubriachi sono stati capaci di danneggiare due scooter, rovesciate sette cassonetti della nettezza urbana e di recare danno a due box di derivazione dell' Enel e della Telecom. Insomma, un bel programma per trascorrere il sabato sera nel capoluogo salentino.


Tutto è accaduto intorno alle 3.40 di stanotte, quando una "pantera" delle volanti che transitava su viale Marconi è stata allertata da un residente, il quale ha segnalato un gruppo di giovani, a piedi, in piazza Tito Schipa, che avevano appena danneggiato uno scooter parcheggiato all'angolo con viale Lo Re. Lì, i tre balordi, avevano fatto cadere per terra lo scooter e rovesciato i cassonetti dei rifiuti.

La polizia li ha sorpresi proprio in piazza Tito Schipa. Erano appena scesi da una Ford Fiesta per fare cadere lo scooter parcheggiato, di proprietà di un giovane di Firenze, e quindi prenderlo a calci. Ma i poliziotti hanno anche appurato che i tre teppisti avevano in precedenza danneggiato anche un altro scooter Peugeot Looxor di un coetaneo leccese.

Divertimento anche, bontà loro, nel rovesciare sette contenitori per la raccolta di rifiuti e danneggiare, su viale Lo Re, un box di derivazione della Telecom ed uno dell' Enel. Gli agenti li hanno beccati completamente ubriachi e sono nemmeno riusciti dare una spiegazione del loro comportamento.


I poliziotti hanno poi rintracciato, poco distanti dal luogo dove sono stati sorpresi i tre teppisti, anche due altri giovani, rispettivamente di 21 e di 22 anni, sempre incensurati e provenienti da Vernole, per i quali ora stanno valutando la posizione ai fini di una successiva segnalazione all'autorità giudiziaria. Utili ai fini delle indagini le immagini del sistema di video sorveglianza, provenienti dalle telecamere disseminate nel centro storico della città di Lecce.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Ubriachi si danno al teppismo, denunciati tre ragazzi

LeccePrima è in caricamento