Al volante con droga e alcol e nell’incidente morì la fidanzata: 7 anni al conducente

Rispondeva di omicidio stradale Andrea Paglialonga, nel processo “abbreviato” terminato oggi. Il 35enne è ai domiciliari dal giorno del sinistro, avvenuto il 5 agosto scorso sulla provinciale Noha-Aradeo

ARADEO - E’ di sette anni di reclusione la condanna inflitta ad Andrea Paglialonga, il 35enne di Aradeo che, il 5 agosto scorso, perse il controllo dell’auto e finì contro un muro, ai margini della carreggiata, provocando così la morte della fidanzata Valentina Magliocca, 27enne residente a Noha (frazione di Galatina) seduta al suo fianco. Il conducente risultò positivo ai test etilometrici e tossicologici. La sentenza è stata emessa oggi dal gup (giudice per l’udienza preliminare) Michele Toriello, nel processo discusso col rito abbreviato, durante il quale (nella scorsa udienza) il pubblico ministero Maria Rosaria Micucci aveva invocato una pena a 8 anni.

Disposto anche il risarcimento ai familiari della ragazza (da quantificarsi e liquidarsi in separata sede) che si erano costituiti parte civile con gli avvocati Carlo e Giuseppe Viva.

L’imputato (difeso dall’avvocato Laura Serafino) si trova ai domiciliari da quel giorno, quando dopo una festa, verso le 5 del mattino, si mise al volante della sua Punto, e percorrendo la provinciale 41 che collega Noha ad Aradeo, a 200 metri dal centro abitato di quest’ultimo comune, ad una velocità superiore (circa 70/90 km/h) ai limiti imposti su quel tratto di strada (30 km/h), andò fuori strada. L’impatto contro il muro fu fatale.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Sommozzatore in un pozzo: all’interno i resti del piccolo Mauro?

  • Mezzo chilo di droga, pistole e munizioni: in manette zio e nipote

  • Assunzioni in Sanitaservice: pubblicato il bando per 159 posti

  • La barca s'incaglia, i tre pescatori tornano a riva sfidando il mare gelido

  • "Mi sta picchiando". Viene fermato due volte poco prima dell'alba e arrestato

  • Tenta di investire la ex, ma colpisce e manda in ospedale l'amico della donna

Torna su
LeccePrima è in caricamento