Giovedì, 29 Luglio 2021
Cronaca

Ubriaco nel bar lancia bottiglie e bicchieri e minaccia gli altri clienti

Giovanni Stamerra, 44enne, arrestato dai carabinieri, dopo che sabato notte ha dato in escandescenza all'interno di un locale, arrivando anche ad impugnare un coltello. L'uomo era già sorvegliato speciale di pubblica sicurezza

 

SANNICOLA – Già sorvegliato speciale di pubblica sicurezza, l’aver dato in escandescenza all’interno di un bar cittadino, non gli ha certo reso la vita più semplice facile. Ed è così che una vecchia conoscenza delle forze dell’ordine, Giovanni Stamerra, 44enne di Sannicola, è finito nel carcere di Borgo San Nicola, a Lecce. A stringergli le manette ai polsi, sabato notte, sono stati i carabinieri della stazione locale, dipendenti dalla compagnia di Gallipoli.

Stamerra, con numerosi precedenti alle spalle, per i quali gli era stata applicata la sorveglianza speciale con obbligo di soggiorno nel suo comune di residenza (già elusa nel dicembre dello scorso anno e per questo arrestato), nel fine settimana, dopo essere entrato in un bar del centro, avrebbe dato fondo all’alcool, e, in visibile stato di confusione, avrebbe poi iniziato a minacciare gli altri clienti, fino ad arrivare ad agguantare un coltello e a lanciare persino bottiglie e bicchieri.

Neanche l’arrivo dei carabinieri, a quel punto indispensabile per evitare che scoppiasse una rissa e che qualcuno ne facesse le spese in modo anche grave, è servito a calmarlo. Solo con molta fatica i militari sono riusciti a caricarlo nell’auto di servizio, per portarlo in caserma. Per sedarlo, visto che continuava a dare segni di collera anche lì, è stato necessario l’intervento di un’ambulanza del 118. Resi i noti i fatti al magistrato di turno, Stamerra è stato dichiarato in arresto. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Ubriaco nel bar lancia bottiglie e bicchieri e minaccia gli altri clienti

LeccePrima è in caricamento