Domenica, 19 Settembre 2021
Cronaca Taurisano

Uccise il marito? Il pm presenta lista di 60 testimoni

E' incominciato in Corte d'assise il processo nei confronti di Lucia Bartolomeo, infermiera di Taurisano accusata di aver ucciso il marito Ettore Attanasio, somministrandogli una dose letale di eroina

E' incominciato in Corte d'assise di Lecce presieduta dal giudice Giacomo Conte, il processo nei confronti di Lucia Bartolomeo, infermiera di Taurisano di 36 anni, accusata di aver ucciso il marito Ettore Attanasio, somministrandogli una dose letale di eroina . Il pm Guglielmo Cataldi, titolare delle indagini, ha presentato la lunga lista di testimoni, circa 60, da ascoltare in un dibattimento che si preannuncia lungo e articolato. Gli avvocati difensori dell'uxoricida Silvio Caroli e Pasquale Corleto avanzeranno la loro linea difensiva che poggerebbe sull'ipotesi che Attanasio sia morto per aver inalato sostanze tossiche nel suo luogo di lavoro, come certificherebbe il corposo incartamento depositato dai difensori della donna.

Numerosi lavoratori avrebbero evidenziato gli stessi sintomi e sarebbero tuttora ricoverati in ospedale. La famiglia dell'uomo, i genitori e il fratello difesa dall'avvocato Maria Venere Grasso, si è dichiarata parte lesa. Lucia Bartolomeo ha assistito al processo dietro alle sbarre, con gli occhi rivolti verso il vuoto.

Secondo l'impianto accusatorio, l'infermiera avrebbe ucciso il coniuge nel sonno lo scorso 29 maggio del 2006 per potersi rifare una vita con l'amante. L'esame tossicologico non lasciò scampo: Attanasio venne stroncato dallo stupefacente. L'esame del cadavere riesumato consentì di individuare nel rene, nel fegato tracce di morfina. Prossima udienza, quando il processo incomincerà ad entrare nel vivo, è fissata per il prossimo 19 giugno.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Uccise il marito? Il pm presenta lista di 60 testimoni

LeccePrima è in caricamento