Con lo scooter investe un agente, poi si schianta sull'auto della polizia

Arrestato a Torre San Giovanni un 22enne di Taviano. Non aveva patente e assicurazione e il mezzo senza revisione. Ha tentato anche di svignarsela a piedi, dopo l'impatto

TORRE SAN GIOVANNI - Nella fuga investe il capopattuglia, poi finisce contro la vettura della polizia, messa di traverso per sbarrargli la strada, abbandona lo scooter e prova a scappare a piedi, opponendo ulteriore resistenza agli agenti. Il motivo della fuga disperata: non aveva patente di guida, già ritirata in passato, tantomeno assicurazione e revisione. Solo che la reazione gli è costata più cara di una ridda di sanzioni, che comunque sono arrivate. Perché David Ben Rizzo, 22enne di Taviano, è finito in arresti per resistenza, violenza e lesioni personali a pubblico ufficiale.

Colpisce capopattuglia e se la svigna

Il concitato episodio risale alla tarda serata di ieri. Gli agenti di polizia del commissariato di Taurisano si trovavano a Torre San Giovanni, frazione marittima di Ugento, e stavano eseguendo un normale controllo del territorio disposto dal vice questore Salvatore Federico. A un certo punto, in un parcheggio privo di illuminazione, hanno notato uno scooter Yamaha T-Max. In sella, un ragazzo con casco scuro. L’hanno colto proprio nell’istante in cui posizionava uno zaino sullo scooter, per poi ripartire, imboccando alcune strade limitrofe.

I poliziotti si sono insospettiti dal comportamento e, temendo che in quello zaino potessero nascondersi droga o armi, hanno iniziato a pedinarlo. Fermato dopo pochi minuti, alla richiesta dei documenti, il giovane ha avuto una reazione sconsiderata: ha dato un’accelerata, investendo il capopattuglia, colpito dalla ruota e dalla carrozzeria sulla gamba destra.

Urta sull'auto e prova la fuga a piedi

Gli agenti si sono così messi all’inseguimento, fin quando lo scooter è finito contro un’auto di servizio, che gli aveva sbarrato la strada. L’impatto non è bastato a far desistere il giovane, che, a quel punto, ha tentato di svignarsela a piedi. Ma anche in questo caso, è stato raggiunto dai poliziotti, nei confronti dei quali avrebbe opposto una resistanza piuttosto energica, prima di essere bloccato del tutto.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Spot
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Nello zaino non c’era nulla di compromettente, alla fine, ma il vero problema di Rizzo era dovuto all’assenza della patente e dell’altra documentazione. Considerando che con la guida spericolata ha messo in in pericolo l’incolumità degli agenti e degli altri utenti della strada, in un centro in questo periodo affollato di turisti, il 22enne è stato arrestato e, su disposizione del pubblico ministero di turno, è finito ai domiciliari, in attesa del giudizio per direttissima.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • La mappa del contagio: da Unisalento e Asl la foto dei casi per comune

  • "Assalto" all'ipermercato per le offerte pasquali: assembramenti, arrivano i carabinieri

  • Coronavirus, muore 40enne positivo. Stretta su Pasqua e Pasquetta: “Nessuna gita consentita”

  • Paura a Lequile: olio bollente sul volto, gravi ustioni per un bimbo di 2 anni

  • Il passo del contagio ancora lento, ma in provincia di Lecce tre decessi

  • Simula la febbre per tagliare la coda al supermarket, anziana nei guai

Torna su
LeccePrima è in caricamento