Cocaina in tasca, marijuana sul terrazzo e pistola in camera da letto

A Ugento i carabinieri hanno arrestato il 20enne Cristian Angelo Pierri. E' stato perquisito, poi si è proceduto in un'abitazione a lui in uso. Trovati anche diversi proiettili. Sotto sequestro è finito anche un metal-detector

UGENTO – Detenzione abusiva di armi e munizioni e coltivazione di sostanza stupefacente per fini di spaccio. Sono i reati contestati a Cristian Angelo Pierri,  20enne di Ugento, che è stato condotto in carcere dopo un controllo mirato dei carabinieri. Ad agire, la Sezione operativa della compagnia di Casarano, che in casa di Pierri è arrivata dopo indagini, accompagnata da una gazzella della Sezione radiomobile e dal pastore tedesco Eni, dal fiuto infallibile, pastore tedesco del Nucleo cinofili di Modugno.

Pierri è stato prima di tutto bloccato e controllato mentre stava arrivando a piedi nei pressi di un’abitazione di cui è risultato in uso. E già alla prima perquisizione sono spuntate tre dosi di cocaina, per 1 grammo totale. A quel punto, si è passati all’azione decisiva, il controllo interno. E qui, sono arrivate le sorprese principali.

PIERRI CRISTIAN ANGELO-3In camera da letto c’era una pistola semiautomatica calibro 6,35 con matricola abrasa, in perfetta efficienza, con caricatore e sei proiettili. In una busta i carabinieri hanno poi trovato altri tre proiettili calibro 6,35. E infine, hanno sequestrato anche un metal-detector, di cui si sta cercando di capire l'utilizzo che ne avrebbe fatto. Salendo sul terrazzo, infine, i militari hanno trovato due piante di marijuana dell’altezza di 50 centimetri, con lampada e ventilatore per la coltivazione.

Nonostante la giovane età, per Pierri è già il secondo arresto. Appena nel dicembre scorso, con il fratello, si scagliò con calci e pugni contro un 21enne, provocandogli lesioni per alcune settimane, dopo una lite per futili motivi.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Fanno sesso, poi diffonde i video e affigge immagini: revenge porn, incastrato

  • “L’eredità”, il concorrente leccese batte il record di puntate da vincitore

  • Mauro Romano, chiuse le indagini sull’ex barbiere: sequestro di persona

  • Rapine con autovetture rubate anche durante il lockdown: in tre agli arresti

  • Scampato a un agguato con Kalashnikov, accoltella un uomo per motivi di viabilità

  • Debito di droga si trasforma in incubo: lo minacciano davanti al nipote, tre in manette

Torna su
LeccePrima è in caricamento