Trovato con una pistola, chiede di patteggiare e ottiene gli arresti domiciliari

Lascia il carcere Radames Trianni, 29enne di Torre San Giovanni. Era stato fermato dai carabinieri alla fine di settembre

LECCE – Ha chiesto di patteggiare un anno e mezzo di reclusione e 40mila euro di multa, con il placet del pubblico ministero, e ha così ottenuto di uscire dal carcere per essere comunque sottoposto agli arresti domiciliari. Radames Trianni, 29enne di Torre San Giovanni, frazione marittima di Ugento, ha dunque lasciato il penitenziario di Borgo San Nicola. L’ha stabilito il giudice per le indagini preliminari Giovanni Gallo, accogliendo l’istanza presentata dall’avvocato di Trianni, Paolo Cantelmo.

Il 29enne, con precedenti, era stato fermato martedì 29 settembre sulla provinciale 206 che collega Melissano a Ugento dai carabinieri della Sezione operativa di Casarano, che, in abiti civili, avevano proceduto a una perquisizione, mentre si trovata in auto. Trianni aveva così gettato una busta dove erano custoditi una pistola Beretta calibro 9 e nove proiettili, sette dei quali nel caricatore. Ma i militari avevano notato il movimento, bloccandolo e arrestandolo.

Nei giorni seguenti, durante l’interrogatorio di convalida, Trianni si era difeso, spiegando di aver trovato l’arma in campagna e di aver deciso di tenerla per sé, non convincendo però, con questa versione, il giudice Giovanni Gallo, che aveva convalidato l’arresto in carcere per ricettazione. Oggi, alla luce della richiesta di patteggiamento accolta dal pubblico ministero, lo stesso giudice Gallo ha attenuato la misura, concedendo i domiciliari e non, comunque, la libertà. Questo perché ha ritenuto grave la condotta del 29enne, per cui ha valutato che sussistano ancora le esigenze cautelari, avendo comunque trascorso un tempo già congruo in cella.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Travolto con il furgone, amputata parte della gamba destra del 38enne

  • La lite degenera: spunta pistola a salve, investito con violenza con l’auto

  • Debito di droga si trasforma in incubo: lo minacciano davanti al nipote, tre in manette

  • Favori in cambio di sesso, viagra e battute di caccia, chiesti 12 anni e mezzo per l’ex pm

  • Freddato a 22 anni con un colpo di pistola alla testa, inflitti due ergastoli

  • Ubriaca alla guida colpisce auto, poi si ribalta: illesa una 21enne

Torna su
LeccePrima è in caricamento