Martedì, 3 Agosto 2021
Cronaca

Blitz nell'istituto, marijuana tra i banchi di scuola: in manette studente 15enne

I finanzieri della tenenza di Casarano hanno arrestato un giovane durante alcuni controlli nell'istituto alberghiero di Ugento. Aveva 30 grammi di sostanza. Altri 20 sono stati trovati in casa Sequestrati anche due passamontagna. Altri tre ragazzi segnalati per uso personale

UGENTO – Marijuana fra i banchi di scuola, nessuno sconto per un 15enne: il magistrato presso il Tribunale dei minori di Lecce ha disposto l’arresto e ora il ragazzo, residente in un comune del basso Salento, è confinato presso il centro di prima accoglienza, lungo la via di Monteroni.

Non è la prima volta che la guardia di finanza bussa alle porte di un istituto scolastico. Gli accessi con i cani antidroga nelle aule fanno parte di un programma mirato, che puntualmente riparte ogni anno, proprio per arginare il fenomeno della diffusione delle sostanze stupefacenti fra i più giovani. Il consumo può essere a volte il primo passo verso la cessione, ed è proprio del reato di detenzione ai fini di spaccio che è accusato lo studente.

Risale alla mattina di martedì 7 il blitz dei militari della guardia di finanza della tenenza di Casarano presso la sede di Ugento dell’istituto superiore “Bottazzi. Nella scuola alberghiera i militari si sono presentati insieme alle unità cinofile della compagnia di Lecce.

E’ stato proprio il cane antidroga a puntare tra i banchi lo studente e a scoprire un involucro, nel quale c’erano circa 30 grammi di marijuana. Parte della sostanza era stata suddivisa in dosi, secondo i finanzieri destinate alla vendita. Il tutto era stato nascosto all’interno di un termoconvettore dell’aula.

L’aspetto ancor più inquietante, però, è che nello zaino, oltre a materiale per il confezionamento, c’erano anche due passamontagna. Il periodo non è certo indicato per indumenti così pesanti e il fatto che ne avesse ben due, desta ancor più sospetti. Un elemento, dunque, che potrebbe condurre ad alcuni approfondimenti.

La perquisizione, nel frattempo, è stata estesa anche in casa, e qui i finanzieri hanno trovato altri 20 grammi di marijuana. A quel punto, inevitabilmente sono scattate le manette. Nel corso degli stessi controlli, altri tre studenti dell’istituto, due 16enni e un 17enne, trovati in possesso sempre di “erba”, ma in quantità ben più modiche, sono stati segnalati al prefetto come consumatori. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Blitz nell'istituto, marijuana tra i banchi di scuola: in manette studente 15enne

LeccePrima è in caricamento