Lunedì, 26 Luglio 2021
Cronaca

Ruba auto, il satellitare lo intercetta e dopo pochi minuti si ritrova in manette

Giovanni Scarcella, 48enne di Ugento, arrestato dai carabinieri della stazione di Ugento. Ha sottratto una Fiat Panda, ma di strada ne ha fatta ben poca. La sala operativa dell’istituto di vigilanza “Telecentral” dell’Aquila ha fornito ai militari le coordinate per rintracciare immediatamente l'uomo

Carabinieri dentro Ugento (repertorio).

UGENTO – Lui, il ladro, ha subito arrestato la marcia quando ha visto i carabinieri. Loro, i carabinieri, hanno subito arrestato il ladro appena uscito dall'auto. E per Giovanni Scarcella, 48enne di Ugento, si sono aperte le porte del carcere.  

Ogni giorno, nel Salento, sono decine le auto rubate e di cui non si ha più traccia. Non sempre, però, i ladri la fanno franca. A volte finiscono per essere intrappolati grazie anche alle più recenti tecnologie. Proprio come avvenuto in questo caso: l’impianto satellitare installato su di una Fiat Panda nuovo modello ha consentito ai militari di rintracciare il malvivente, ammanettarlo e riconsegnare il veicolo al proprietario, un 35enne ugentino. E così nel giro di pochi minuti l'uomo ha vissuto un'altalena di emozioni, passando dalla disperazione per essere stato defraudato al sollievo per l'immediato ritrovamento. 

L’arresto è avvenuto ieri. Intorno all’ora di pranzo i carabinieri della stazione di Ugento hanno ricevuto la segnalazione del furto d’auto appena consumato direttamente da parte della sala operativa dell’istituto di vigilanza “Telecentral” dell’Aquila. L’istituto ha fornito ai militari le prime indicazioni sulla posizione della Panda e le ricerche, avviate immediatamente, hanno permesso d’intercettarla non molto distante dall’ultimo punto in cui era stata segnalata.

SCARCELLA Giovanni-2Quando Scarcella, peraltro volto ben noto, ha visto i carabinieri, ha subito capito che erano lì per lui. S’è quindi fermato ed è sceso dall'abitacolo, senza possibilità di abbozzare una fuga e lasciando nell’abitacolo parte degli effetti personali del proprietario. Colto praticamente in flagranza di reato, il 48enne è stato condotto in caserma e, dopo segnalazione al pm di turno della Procura di Lecce, trasportato in carcere.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Ruba auto, il satellitare lo intercetta e dopo pochi minuti si ritrova in manette

LeccePrima è in caricamento