Domenica, 25 Luglio 2021
Cronaca via Eroi del Mare

Vasto incendio all'alba devasta una villa diventata ricovero per extracomunitari

Il rogo intorno alle 6,30 del mattino a Ugento, in via Mare. Lo stabile un tempo ospitava il consorzio di bonifica, da tempo era diventato il luogo in cui pernottavano stranieri senza fissa dimora. Un gesto vandalico o accidentale, forse, all'origine. Le fiamme hanno interessato cinque stanze

Il luogo teatro dell'incendio.

UGENTO – Un vasto incendio è divampato all’alba di oggi a Ugento, in via Mare, in uno stabile abbandonato di proprietà del demanio civile. Fortunatamente nessuna persona è rimasta ferita o intossicata, ma le fiamme hanno reso inagibile la palazzina che un tempo ospitava la sede del consorzio di bonifica Ugento Li Foggi e che negli ultimi anni era diventato ricovero di fortuna di tanti cittadini extracomunitari di passaggio nella zona.

Sul posto, intorno alle 6,30 del mattino, sono intervenuti i vigili del fuoco del distaccamento locale e i carabinieri dipendenti dalla compagnia di Casarano. I primi hanno lavorato a lungo per domare le fiamme, i secondi hanno invece avviato gli accertamenti per cercare di risalire alle cause che hanno generato il rogo.

Le fiamme hanno interessato cinque delle tredici stanze di cui è composto l’immobile, in pratica una vera e propria villa che da tempo attende una nuova destinazione. Si tratta dei locali in cui si trovavano materiali particolarmente infiammabili, in particolare i materassi sui quali dormivano gli extracomunitari e oggetti di plastica.

Non è ancora chiaro se si sia trattato di un atto vandalico o accidentale (per esempio, un mozzicone di sigaretta spento male). Certo è che non c’era nessuno, all’interno, nel momento in cui è divampato l’incendio.

L’immobile, d’inverno, è solitamente occupato da una famiglia di marocchini. D’estate, invece, diventa il ritrovo di coloro i quali, solitamente, si recano verso le zone marine, come Torre San Giovanni, per vendere la merce in spiaggia. Questa mattina in via Mare si è recato personale dell’ufficio tecnico comunale, che ha dichiarato inagibile la palazzina.

L’aria, all’interno, è ovviamente irrespirabile, ma soprattutto l’incendio potrebbe aver intaccato le strutture e quindi non si esclude il pericolo di cedimenti. Al momento, dunque, l’area è stata transennata. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Vasto incendio all'alba devasta una villa diventata ricovero per extracomunitari

LeccePrima è in caricamento