Martedì, 28 Settembre 2021
Cronaca Ugento

Ugento, l'alberghiero si allarga e sforna piatti tipici

Pellegrino e Fasano confermano: entro ottobre l'affidamento dei lavori per l'ampliamento dell'Istituto di formazione turistico-ricettiva. Presentato il libro curato dai diplomati delle quinte classi

Il sospirato ampliamento dell'istituto alberghiero di Ugento, diretta emanazione dell'Ipsia "Bottazzi" di Casarano, sarà presto realtà. Dopo l'approvazione del progetto esecutivo già licenziato nel giugno dello scorso anno dalla Provincia, ora è tempo dell'affidamento dei lavori e della realizzazione delle nuove strutture funzionali e rispondenti alle esigenze di espansione espresse dall'istituto di formazione turistico-ricettiva dell'area del Sud Salento. E i tempi sarebbero ormai maturi, entro il prossimo mese di ottobre, secondo le indicazioni del presidente provinciale Giovanni Pellegrino e dell'assessore all'edilizia scolastica Flavio Fasano.

Proprio al neo componente dell'esecutivo di palazzo di Celestini spetta il compito di portare a compimento l'iter già avviato e necessario ora dell'espletamento della relativa gara di appalto per l'ampliamento dell'edificio esistente di via Puglia per un investimento complessivo pari a circa due milioni e mezzo di euro. Un intervento che come hanno rammentato a più voci lo stesso assessore Fasano, il presidente Pellegrino e il dirigente scolastico Franco Fasano "renderà l'istituto alberghiero di Ugento più ampio di otto aule e lo doterà di nuovi laboratori, cucine, sale ristorazione e servizi". L'ampliamento dell'edificio permetterà di raggruppare in un'unica sede tute le classi (come detto l'attuale ubicazione funge da sede distacca dell'istituto professionale 'Bottazzi' di Casarano), mentre l'area circostante sarà attrezzata a verde e servizi vari.

"La qualificazione dell'offerta turistica non può prescindere da una adeguata formazione da parte degli operatori turistici" dice il sindaco di Ugento, Eugenio Ozza, "ed in questo le specifiche agenzie educative, rappresentate in primo luogo dagli Istituti albergheri, costituiscono un importante riferimento che necessita di tutto il supporto istituzionale ed imprenditoriale possibile". Concetto che era stato già sottolineato nella serata dell'8 agosto scorso presso il Robinson Club Apulia di Ugento, nel corso della manifestazione di presentazione del libro curato dagli studenti dell'alberghiero (precisamente dalla classi 5 D ed E) incentrato sulla rievocazione del gusto e dei sapori di "23 ricette della tradizione salentina".

L'occasione è stata propizia per tirare un bilancio sul lavoro profuso a cinque anni dall'inaugurazione dell'istituto alberghiero di Ugento, che ha visto diplomarsi, poche settimane or sono, i primi 54 ragazzi. Soddisfazione ed apprezzamento è stata manifestata da tutti gli intervenuti per i risultati conseguiti ed all'unisono è stata evidenziato la straordinaria sinergia istituzionale venutasi a determinare in sede di attivazione del nuovo presidio di formazione. Altro dato particolarmente significativo riguarda i circa 140 contratti di stage perfezionati in questi anni dall'Istituto ugentino con altrettante strutture ricettive insistenti sul territorio del Sud Salento.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Ugento, l'alberghiero si allarga e sforna piatti tipici

LeccePrima è in caricamento