Cronaca Ugento

Trovata sulla provinciale con i bagagli, si scopre che doveva essere arrestata

Di nuovo in carcere Ines Stamerra, 30enne di Melissano. Gli agenti l'hanno trovata casualmente nella zona di Ugento. Era stato revocato l'affidamento in prova

UGENTO – Finisce di nuovo in arresto Ines Stamerra, 30enne di Melissano, ampiamente nota alle cronache per una sfilza di reati, principalmente di tipo predatorio, avvenuti nel corso degli anni, e che sta scontando ancora pene pendenti per furto aggravato ed evasione.

Questa volta, però, si tratta dell’applicazione di una misura cautelare in carcere disposta come conseguenza dell’affidamento in prova. A suo carico, infatti, risultava una nota di rintraccio, avvenuto nei giorni scorsi, in modo casuale.

Una pattuglia delle volanti di polizia del commissariato di Taurisano, infatti, durante un normale pattugliamento nella zona di Ugento, lungo la strada provinciale 206 si è imbattuta in due persone a piedi, con al seguito alcuni bagagli. La situazione ha destato qualche curiosità mista a sospetto, così i poliziotti hanno deciso di effettuare un controllo.

E così, durante gli accertamenti, consultando la banca dati interforze, è emerso come la donna fosse ricercata per l’esecuzione del provvedimento emesso dall’Ufficio di sorveglianza di Lecce. A quel punto per Ines Stamerra è scattato l’arresto. La donna è stata trasferita nella casa circondariale di Taranto.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Trovata sulla provinciale con i bagagli, si scopre che doveva essere arrestata

LeccePrima è in caricamento