Domenica, 1 Agosto 2021
Cronaca

Sorpresi a rubare metallo all'interno di un deposito edile, in due nei guai

Flavio Toma, 42enne, e Luca Antonio Macagnino, 31enne, entrambi di Ugento sono stati bloccati dai carabinieri della stazione ugentina e dai loro colleghi di Racale, mentre cercavano di portare via materiale ferroso. Dovranno rispondere di tentato furto aggravato. Destinati ai domiciliari

UGENTO – Sono stati bloccati nel pieno del furto. Flavio Toma, 42enne, e Luca Antonio Macagnino, 31enne, entrambi di Ugento e già noti alle forze dell’ordine, sono stati sorpresi dai carabinieri della stazione ugentina e dai loro colleghi di Racale, mentre cercavano di portare via materiale ferroso. Dovranno rispondere di tentato furto aggravato.

Macagnino Luca Antonio, classe 1983-2Tutto è avvenuto nel primo pomeriggio, quando i carabinieri delle due stazioni, impegnati in un normale controllo del territorio, sono stati indirizzati verso contrada “Mammalie” (agro di Ugento) dalla centrale operativa. Presso il 112 era appena giunta la segnalazione di un cittadino riguardante la presenza in un deposito di due individui sospetti.

Toma Flavio, N.SVIZZERA classe 1972-2Arrivati in pochi istanti sul posto, i militari sono riusciti subito a individuare e fermare i due individui. Nello specifico, stavano sottraendo materiale ferroso, diversi pezzi metallici e due pulegge, all’interno di un deposito edile. I due sono stati condotti in caserma, mentre la refurtiva è stata recuperata è restituita al proprietario.

Accertati i fatti, il pm di turno presso la Procura di Lecce, Emilio Arnesano, concordando con l’operato dei militari, ha disposto l’arreso. I due sono stati destinati ai domiciliari. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Sorpresi a rubare metallo all'interno di un deposito edile, in due nei guai

LeccePrima è in caricamento