Cronaca

Ultimi scatti su Santa Croce. Presto la diagnosi finale

Con i tenici della ditta specializzata, a pochi centimetri dai fregi barocchi, gli esperti chiamati dalla Soprintendenza. Ponteggio esteso alla parte posteriore della facciata per completare l'analisi

aaa_002-11

LECCE - La minaccia incombente di un acquazzone estivo ha accompagnato questa mattina i rilievi che gli esperti stanno conducendo sulla facciata e sui prospetti esterni di della basilica di Santa Croce. Sotto lo sguardo assai incuriosito dei tanti turisti intenti ad ammirare la maestosità della chiesa è stato effettuato quello che dovrebbe essere uno degli ultimi rilievi prima della diagnosi definitiva e della programmazione degli interventi di restauro e conservazione, come precisato da Luigi Spedicato, della ditta di Lequile - la Nicolì s.r.l. - che sta effettuando i controlli per conto della Soprintendenza.

Già il 31 maggio l'ente per la tutela dei beni culturali, dopo il distacco di una parte di pietra leccese, chiese l'intervento dei vigili del fuoco per una prima ricognizione fotografica (https://www.lecceprima.it/articolo.asp?articolo=27933). Ancor prima,il 4 maggio invece era caduto un pezzo di cornicione dell'attiguo Palazzo dei Celestini, sede della Provincia, e il versante di via Umberto I era stato prontamente transennato (https://www.lecceprima.it/articolo.asp?articolo=27395). Insomma, quella che è la via del barocco per eccellenza della Firenze del sud mostra gli affanni del tempo e, forse, anche dell'incuria tanto che le istituzioni locali e gli enti preposti, come la Soprintendenza, si sono attivati per fronteggiare l'emergenza. Da quello che è dato sapere, infatti, è necessario intervenire in tempi brevi per evitare ulteriori deterioramenti e pericoli di altri crolli.

Sul carrello della gru, oltre ai tecnici della ditta specializzata oggi sono saliti l'architetto Giovanna Cacudi, della Soprintendenza e il professor Carlo Blasi, titolare della cattedra di Restauro nella facoltà di Architettura dell'Università di Parma. Più che sulla facciata, oggetto di osservazione e di centinaia di foto nelle scorse settimane, l'attenzione degli esperti si è concentrata sulla parte laterale e posteriore della facciata dove è in allestimento un ponteggio. E' necessario infatti compiere una valutazione completa, anche delle parti non visibili, prima di poter definire nel dettaglio il programma e la tempistica degli interventi.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Ultimi scatti su Santa Croce. Presto la diagnosi finale

LeccePrima è in caricamento