Cronaca Monteroni di Lecce

"Un brutto voto? E io ti squarcio le ruote"

Non gradisce la valutazione della docente di francese e si vendica durante il colloquio tra scuola e famiglie. Denunciato un minore di 14 anni della scuola media di Monteroni

Ruote squarciate per un brutto voto. L'insegnate aveva appena ritirato l'automobile nuova, ma il battesimo del veicolo è stato da dimenticare. La professoressa ha trovato tagliate le auto della Fiat Grande Punto all'uscita di scuola. Aveva appena congedato i genitori dei suoi alunni dal tradizionale incontro tra scuola e famiglie, alle 18 circa, è uscita dall'edificio della scuola media di via Vette d'Italia, a Monteroni, ha trovato l'amara sorpresa.

L'ipotesi più immediata si è rivelata quella giusta. Lo sfregio ai danni di un docente, soprattutto se consumato in prossimità dell'istituto scolastico, induce a pensare alla vendetta di un alunno. Tesi confermata dal ritrovamento di un coltello su un armadio in sala dei professori. Forse volutamente lasciato lì, per sottolineare la connessione fra il vile gesto e il contesto scolastico. I carabinieri della locale stazione, guidati dal maresciallo Antonio Orlando, avvalendosi di testimonianze sono risaliti all'autore del danneggiamento.


E si sono presentati in casa di un minore di 14 anni. Il sospettato ha negato gli addebiti, poi ha ammesso di aver tagliato tutte le ruote della Fiat Grande Punto. Perchè? Perchè la professoressa di francese gli aveva rifiliato un brutto voto. Non se l'è cavata con il classico scappellotto paterno, il ragazzino spintosi oltre la marachella, oltre una di quelle bravate che animano i colloqui tra docenti e genitori: la sua impresa è stata verbalizzata dai carabinieri ed è stato denunciato.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

"Un brutto voto? E io ti squarcio le ruote"

LeccePrima è in caricamento