Cronaca

"Un Comune, uno schermo": avvicinare giovani al cinema

Sbarca il grande cinema a Giuggianello con un laboratorio didattico che vedrà la partecipazione dell'attore Massimo Dapporto: iniziativa con lo scopo di far conoscere i ragazzi al mondo della cultura

Immagine-135

GIUGGIANELLO - É rivolto ai giovani da 15 a 30 anni il "Laboratorio multimediale" del progetto "Un Comune, uno schermo" promosso dall'Associazione nazionale dei Piccoli comuni, Federconsumatori ed Istituto Luce. Il laboratorio, che si terrà a Giuggianello il 23 luglio e che prevede dibattiti, proiezioni e confronti, con lo scopo di avvicinare i giovani al mondo del cinema e di far riscoprire a tutti la portata sociale e culturale che l'arte cinematografica comporta, si avvarrà del prezioso contributo di Massimo Dapporto.

Obiettivo del progetto, che vede impegnato il Comune di Giuggianello, è realizzare un circuito di sale multimediali per la fruizione di prodotti cinematografici, filmati ed altri eventi culturali. "È la dimostrazione di come sia possibile realizzare una larga fruizione degli eventi culturali nei piccoli centri, ampliando le opportunità per i cittadini e per i giovani - dichiara il sindaco di Giuggianello, Giuseppe Pesino, che aggiunge -, sono oltre 3.500 i comuni italiani che ad oggi sono privi di una sala cinematografica, di un teatro, di un centro di aggregazione culturale che conceda svago e divertimento alla popolazione, e l'amministrazione, con questo progetto, tenta di superare questo gap".


L'Istituto Luce metterà a disposizione, gratuitamente per un anno, i documenti cinematografici culturali e storici visibili in queste nuove sale cinematografiche che saranno collegate via satellite al server dell'archivio audiovisivo. Ogni comune avrà la piena padronanza del palinsesto e potrà promuovere anche azioni di Video-on-demand.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

"Un Comune, uno schermo": avvicinare giovani al cinema

LeccePrima è in caricamento