Cronaca

Un grande sole per illuminare il Concertone de "La Notte della Taranta"

Una maestosa architettura di luci richiamerà il sole che sorge e lo farà con giochi di colori caldi. La scenografia firmata da Mariano Light

LECCE – Sul mega palco allestito per il Concertone de “La Notte della Taranta 2018”, sabato 25 agosto, sorgerà un grande sole. L’idea è quella di raccontare il Salento, il tema di quest’anno è il  paesaggio, e trasmettere agli spettatori che saranno a Melpignano e a quelli che seguiranno la diretta su Rai 5, le suggestioni  caratteristiche di una magnifica terra.

La maestosa architettura di luci, infatti richiamerà il sole che sorge, e lo farà con giochi di colori caldi. La scenografia, firmata da Mariano Light, porta sul palco anche i ricami delle nonne e delle mamme salentine, il tamburello con i suoi sonagli e i rosoni delle bellissime chiese di questa terra.

“Si parte proprio dai rosoni, che per i maestri delle luminarie – spiega Lucio Mariano –, rappresentano una pietra miliare di quest’arte fondamentale, per elaborare un progetto che richiama gli elementi tipici di questa terra. La struttura è alta 18 metri e larga nove metri. Per realizzare la scenografia sono state impiegate oltre 14mila lampade a led e 38mila lampade Rgb di ultima tecnologia. Queste speciali lampadine si possono comandare singolarmente, ciò significa che gli effetti curati dal light designer saranno molteplici e particolarmente suggestivi, giocando sui colori caldi del Salento. Oltre al mega sole, sul palco ci sarà una passerella centrale che accompagnerà gli artisti sul palco e che sarà di un unico colore: bianca, come le case salentine”.  

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Un grande sole per illuminare il Concertone de "La Notte della Taranta"

LeccePrima è in caricamento