UN PATTEGGIAMENTO PER IL MOLESTATORE DELLA STP

Alla fine ha patteggiato Donato De Luca, l'autista del pullman Stp, che un anno fa, sull'autobus dei pendolari aveva molestato una diciassettenne, originaria di Taurisano

tribunale_lecce-22
Alla fine ha patteggiato Donato De Luca, l'autista del pullman Stp, che un anno fa, sull'autobus dei pendolari aveva molestato una diciassettenne, originaria di Taurisano. Il gup Annalisa De Benedictis ha applicato una pena di un anno nei confronti dell'autista, difeso dall'avvocato Antonio Manco. Come noto, la vittima è una studentessa di 17 anni che ogni giorno da Taurisano si recava a Maglie per un corso professionale di parrucchiera. Lo spiacevole episodio sarebbe nato dall'offerta del conducente del bus di accompagnare la ragazza fin vicino alla scuola. Solo che, davanti all'ingresso dell'istituto, l'uomo non ha fermato la corsa, chiudendo la portiera e proseguendo il percorso, incurante delle richieste preoccupate della ragazza di scendere dal mezzo.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
L'autista, dopo aver fermato l'autobus, avrebbe cercato di bloccare la ragazza con le spalle verso una fila di sedili, e quindi avrebbe tentato di baciarla sulle labbra. La ragazza, però, è riuscita a divincolarsi e, una volta fuori, dalla brutta esperienza, si è costituita parte civile. L'avvocato della ragazza è Anna Grazia Maraschio. E la Stp stessa, attraverso il presidente Umberto Uccella, si è voluta costituire parte civile, dando mandato al legale, Letizia Di Mattina. Legittima è stata ritenuta la richiesta della società di trasporti ad un eventuale risarcimento per danno d'immagine. La scelta del patteggiamento esclude, però, qualsiasi pronunciamento del giudice dell'udienza preliminare in merito proprio al risarcimento. In tal caso, la palla passa ad un eventuale processo civile.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • L’incredulità a Casarano: "Insospettabile, potrebbe allora accadere a chiunque”

  • Prima svolta, preso il presunto killer di Eleonora e Daniele

  • Nel biglietto insanguinato mappa e annotazioni su come agire

  • Preso presunto assassino: fascette per torturare le vittime e un piano folle per l’omicidio

  • Duplice omicidio, il 21enne non nega: “Da quanto mi stavate pedinando?”

  • Omicidio di Lecce. La criminologa: “Obiettivo dell’assassino entrambi i fidanzati”

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
LeccePrima è in caricamento