Cronaca

Un San Valentino coi poliziotti: un camper contro la violenza di genere

Anche a Lecce una delle iniziative organizzate a livello nazionale, per contrastare il grave fenomeno sociale

LECCE – Un San Valentino in compagnia dei poliziotti. Anche a Lecce, infatti, farà tappa l’iniziativa nazionale denominata “Camper contro la violenza di genere”, per cercare di combattere l’omonimo, grave fenomeno sociale.  L’evento, oltre ad avere la valenza di una campagna informativa, ha l’obiettivo di favorire l’emersione del fenomeno della violenza di genere, offrendo alle vittime il supporto di un’equipe di operatori specializzati della polizia di Stato presenti all’interno del camper, prevalentemente di sesso femminile.

locandina Questo non è amore-2Così, in occasione della giornata di “San Valentino”, lo slogan sarà “Questo non è amore”. Oltre a un funzionario della squadra mobile e i colleghi della Divisione anticrimine, una psicologa, ci saranno anche operatori specializzati alla trattazione di denunce di reati contro la persona, e una rappresentante della locale rete antiviolenza “Renata Fonte”, attiva sul territorio. Il camper stazionerà dalle ore 8,30 alle ore 10,30 nei pressi di Piazza Palio e dalle ore 11 alle ore 13 in Piazza Sant’Oronzo.

IL VIDEO

Il questore auspica che all’iniziativa possano avvicinarsi tutti coloro – che siano vittime o a conoscenza di casi di violenza- che vogliano raccontare la loro storia all’equipe di specialisti che rimarrà a disposizione, anche, per chiunque sia interessato a richiedere informazioni sul tema, segnalare problematiche o denunciare abusi. La normativa in materia, prevede che, nel caso in cui non sia stata già sporta querela e non siano stati perpetrati reati procedibili d’ufficio, la possibilità di rivolgere unicamente al questore, quale autorità di pubblica sicurezza istanza di ammonimento nei confronti dell’autore della condotta molesta.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Un San Valentino coi poliziotti: un camper contro la violenza di genere

LeccePrima è in caricamento