Cronaca

Un uomo pestato in aperta campagna per denaro: arrestato il complice del 27enne

Un 44enne di Martignano è finito in carcere, questa mattina, per estorsione, rapina e lesioni nei confronti di un uomo di Cavallino

Il carcere alla periferia di Lecce

LIZZANELLO – A distanza di 48 ore dall’arresto dopo il pestaggio, finisce in manette anche il complice. Giampaolo Milanese, un 44enne di Martignano, è stato fermato nelle ultime ore perché ritenuto complice di Adriano Barbetta, il 27enne finito nei guai nella serata di martedì. Milanese è stato accompagnato presso il carcere di Borgo San Nicola, a Lecce, questa mattina.

Senza titolo-1-5-58I carabinieri della stazione di Lizzanello hanno stretto le manette ai suoi polsi, su disposizione del magistrato di turno presso la Procura della Repubblica di Lecce, Roberta Licci. L’uomo risponderà, in concorso, di rapina, estorsione e lesioni. L’indagine dei militari coordinati dal maresciallo Vito Prete, ai quali hanno anche collaborato  nell'arresto di Milanese anche la stazione di Calimera e il Norm di Lecce, sono nate dopo il sequestro dell’auto sottratta a un uomo del posto.

Quest’ultimo sarebbe stato portato con violenza in aperta campagna dove i due- Barbetta e Milanese- gli avrebbero chiesto una somma di 200 euro, per l’acquisto precedente di un quantitativo di droga. Il malcapitato, in quell’occasione, è stato persino spedito in ospedale dopo un pestaggio.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Un uomo pestato in aperta campagna per denaro: arrestato il complice del 27enne

LeccePrima è in caricamento