Cronaca Viale Spagna

Una fiammata dal quadro elettrico colpisce tre operai: uno è grave

E’ accaduto in mattinata, al confine tra Surbo e la zona industriale leccese, all’interno della società “Rossi spa”

La società alla periferia di Surbo

SURBO – Una fiammata, partita accidentalmente per un guasto improvviso a un quadro elettrico, ha colpito tre operai, dipendenti della azienda “Rossi spa”, con sede in via Spagna, a Surbo, al confine con la zona industriale leccese.

Per cause ancora in fase di accertamento, i tre operai, che lavorano per conto della società, specializzata nella produzione di componenti di precisione per le industrie dell’eolico, sono stati investiti dalla fiammata. Uno, in particolare, ha avuto la peggio: è rimasto gravemente ustionato in più punti del corpo, tanto da essere stato direttamente trasferito presso il centro “Grandi ustionati” dell’ospedale “Antonio Perrino” di Brindisi. Si tratta di M.T., un uomo di 44 anni, originario di San Pancrazio Salentino. Il ferito, sottoposto agli accertamenti medici, ha riportato diverse bruciature soprattutto all'altezza del collo, al braccio e persino al volto. Non è tuttavia in condizioni preoccupanti e i medici lo hanno dichiarato guaribile nell'arco di una ventina di giorni.

I due colleghi, comunque feriti, accompagnati invece presso il pronto soccorso dell’ospedale “Vito Fazzi” di Lecce, dal personale del 118. Sul luogo dell’accaduto, intanto, sono intervenuti i carabinieri del Nucleo operativo e radiomobile della compagnia leccese, guidata dal nuovo comandante Flavio Pieroni, e gli ispettori dello Spesal, il Servizio di prevenzione e sicurezza sugli ambienti di lavoro, per conto della Asl.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Una fiammata dal quadro elettrico colpisce tre operai: uno è grave

LeccePrima è in caricamento