Lunedì, 20 Settembre 2021
Cronaca Taviano

Una piantagione di marijuana sul terrazzo, torna in libertà dopo la condanna

Un 25enne era stato arrestato a luglio scorso dopo il blitz dei carabinieri, che avevano sequestrato anche dell'hashish

LECCE – Ai militari dell’Arma “l’imbeccata” era giunta da alcuni cittadini, cui non era sfuggito il continuo e sospetto andirivieni di persone. In un caldo pomeriggio d metà luglio i carabinieri della stazione di Taviano avevano deciso di eseguire, dopo alcuni giorni di servizi di osservazione in borghese, una perquisizione nell’abitazione di Giorgio De Matteis, soggetto noto alle forze di polizia.

La verifica si era rivelata fruttuosa. Sul terrazzo, infatti, avevano trovato una piantagione di sedici piante di marijuana di altezza variabile tra i 60 e i 180 centimetri. Inoltre, in cinque confezioni di cellophane, erano custoditi 86 grammi di marijuana e 2,5 di hashish, pronti per lo spaccio, occultati sotto i cuscini di un divano, oltre a materiale plastico utilizzato per il confezionamento.

Oggi De Matteis, assistito dall’avvocato Angelo Valente, è stato giudicato con il rito abbreviato e condannato a sedici mesi di reclusione e 5mila euro di multa. Dopo la sentenza di condanna è tornato in libertà dopo circa tre mesi trascorsi nel carcere di Borgo San Nicola.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Una piantagione di marijuana sul terrazzo, torna in libertà dopo la condanna

LeccePrima è in caricamento