Mercoledì, 22 Settembre 2021
Cronaca Monteroni di Lecce

Una serra di marijuana nascosta in un terreno, in carcere imprenditore edile

Nei guai è finito un 40enne di Monteroni, interrogato ieri sera dagli inquirenti. L'uomo si è assunto la responsabilità

LECCE - Una vera e propria piantagione di marijuana, con circa 500 piante alte fino a quasi due metri, nascosta in un terreno adiacente all'abitazione. A finire nei guai è stato un insospettabile, Emanuele Monaco, 40 anni, imprenditore edile di Monteroni.

La piantagione, di circa 250 metri quadri, occultata con grande abilità, è stata scoperta ieri nel corso di un blitz dei carabinieri. L'aera era rivestita da una impenetrabile rete verde per occultarne la vista anche dall’alto. Inoltre l’area non accessibile per via della recinzione e la presenza di una fitta vegetazione ornamentale, che ben scongiurava gli sguardi indiscreti di chi occasionalmente si fosse avvicinato al luogo e che avrebbe potuto pertanto avere la cognizione dell’insospettabile coltivazione. All’interno della serra circa 490 piante tra i 70 e 170 centimetri, e120 germogli di marijuana. nel corso della pMONACO EMANUELE-2erquisizione all’interno dell’abitazione, sono stati rinvenuti centinaia di semi di marijuana e tappi idonei all’avviamento di nuove piantine,  

Il 40enne è stato sentito in serata dagli inquirenti, alla presenza del suo legale, l'avvocato Massimo Bellini. Monaco si è assunto la responsabilità di quanto rinvenuto, spiegando che moglie e figli erano completamente all'oscuro della serra di marijuana. Le piante, dopo essere state misurate e catalogate, sono state distrutte.

L'uomo è stato trasferito, su disposizione del magistrato di turno Giovanni Gagliotta, nel carcere di Borgo San Nicola. Nei prossimi giorni il 40enne comparirà dinanzi al gip per l'udienza di convalida dell'arresto. Sede in cui potrà fornire la propria versione dei fatti. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Una serra di marijuana nascosta in un terreno, in carcere imprenditore edile

LeccePrima è in caricamento