Domenica, 1 Agosto 2021
Cronaca

Una spiaggia senza barriere. Costruita dai volontari

L'associazione marina di Torre Chianca ha creato, senza alcun contributo di enti ed istituzioni pubbliche, una passerella speciale per consentire l'accesso autonomo al mare ai diversamente abili

Torre Chianca

Mentre in campagna elettorale il chiacchiericcio ed il bla-bla-bla trasversale, da destra a sinistra, da sinistra a destra, aumentava e s'ingolfava di parole e promesse, qualcuno, silenziosamente, si attrezzava. Progetti da fare e progetti in cantiere, rivolti ai disabili. Perché possano usufruire del mare come i più fortunati. Una spiaggia "senza barriere" ora c'è, ed è a Torre Chianca, una delle marine di Lecce. E' attrezzata con una passerella speciale, che sarà inaugurata domenica 1° luglio. La struttura è stata realizzata, dopo autorizzazione degli uffici competenti alla tutela del demanio, dai volontari dall'associazione marina di Torre Chianca. "Senza ricevere alcun contributo dagli enti pubblici e pubbliche istituzioni", scrive il segretario provinciale di "Sfida", Vito Berti.

Progettata per consentire l'accesso sino alla battigia, la passerella costituisce un aiuto importante per i familiari di persone disabili. Ora potranno accompagnare i loro congiunti non deambulanti anche oltre la riva del mare per un bagno, senza doversi sottoporre ad un estenuante esercizio fisico.


I responsabili provinciali del sindacato "Sfida", insieme ai rappresentanti di altre associazioni e autorità istituzionali, saranno presenti alla manifestazione. "Ci auguriamo che, immediatamente dopo la cerimonia di inaugurazione, gli amministratori del Comune di Lecce vogliano favorire, magari attraverso l'assegnazione di un contributo economico, gli amici dell'Associazione Marina di Torre Chianca", dice Berti, "già all'opera per la realizzazione, nello stesso luogo, degli indispensabili servizi igienici adatti alle persone disabili".

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Una spiaggia senza barriere. Costruita dai volontari

LeccePrima è in caricamento