Sabato, 25 Settembre 2021
Cronaca

Universitario di Lecce stacca un "Oscar" milionario

Un assegno da più di un milione di euro è stato vinto da un ricercatore dell'Università del Salento con l'Oscar dellla miglior idea. I soldi consentiranno all'Ateneo di dotarsi di nuove strumentazioni

La bacheca dell'Università del Salento si arricchisce di un nuovo nobile traguardo che rafforza il prestigio dellAteneo e rimpolpa le risorse economiche interne. Nella giornata di ieri abbiamo dato notizia del lavoro compiuto da un equipe di studenti iscritti a Lecce per stabilire le cause dei decessi dei due umanisti Pico Della Mirandola e Poliziano, in giornata arriva un ulteriore tributo. Il ricercatore Fabio Della Scala ha portato nelle casse del Laboratorio Nazionale di Nanotecnologie dell'Università del Salento un assegno con cifre da capogiro, circa un milione e 250mila euro, staccato direttamente dalla Comunità Europea.


Una gran bella rivincita per l'ingegnere elettronico a Lecce dal 2001, il cui progetto di ricerca ha superato la concorrenza di 9mila studiosi di tutta Europa e si è aggiudicato lo "Starting Grant", l' "Oscar" per la migliore idea riservato ai giovani ricercatori di età compresa tra i 32 e i 38 anni. Il ricercatore si occupa di "modelling" (simulazioni al computer) di strutture elettroniche nel campo delle nanoscienze: studia, in sostanza, sul computer il comportamento e le proprietà fisico-chimiche di oggettini invisibili ad occhio nudo ma destinati a cambiare il mondo della tecnologia. L'assegno consentirà l'acquisto di sofisticate strumentazioni che resteranno fra le dotazioni dell'ateneo leccese, sempre più proiettato a riscuotere un successo su scala nazionale.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Universitario di Lecce stacca un "Oscar" milionario

LeccePrima è in caricamento