Venerdì, 24 Settembre 2021
Cronaca Monteroni di Lecce

Uno evade, l'altro ricercato: in due finiscono a Borgo San Nicola

Un monteronese e un rumeno arrestati dai carabinieri nelle scorse ore. Il primo condannato per direttissima a oltre un anno

MONTERONI DI LECCE - Fabio Marzano, 48enne di Monteroni di Lecce, è stato arrestato per evasione e condannato per direttissima, questa mattina, a un anno e due mesi. Era ristretto ai domiciliari per spaccio di stupefacenti, ma i carabinieri della stazione locale, la scorsa sera, l’hanno sorpreso mentre tornava da un giro in centro.

Fabio Marzano-2Tutto è cominciato quando i carabinieri, durante i controlli eseguiti nel primo pomeriggio, sia in casa, sia sul luogo di lavoro in un panificio del centro di Lecce, non l’hanno trovato.

Dopo prolungate ricerche, è stato a Monteroni mentre vi era di ritorno. I motivi accampati circa la sua evasione dagli arresti domiciliari non hanno trovato alcun riscontro. Il pm di turno, Stefania Mininni, ha disposto che fosse condotto in carcere, dove rimane in seguito al processo.

BUCUR MARIUS-2Questa mattina, invece, i carabinieri galatinesi e i colleghi della stazione presso l’Aeronautica militare, nel corso di un ordinario controllo dei dipendenti di una ditta dedita allo smaltimento di rifiuti speciali presso il 61° Stormo, hanno scoperto che uno degli operai risultava destinatario di un ordine di carcerazione emesso dall’Ufficio esecuzioni penali del Tribunale di Roma: è ritenuto colpevole di furto aggravato commesso nel luglio del 2014, proprio nella Capitale. Marius Bucur, rumeno, 41enne, è stato condotto presso la casa circondariale “Borgo San Nicola” di Lecce.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Uno evade, l'altro ricercato: in due finiscono a Borgo San Nicola

LeccePrima è in caricamento