Sabato, 31 Luglio 2021
Cronaca Via Pietro Micheli

Uomo di 64 anni trovato morto in casa. Forse era lì da non meno di quattro giorni

Oggi non rispondeva alle telefonate dei famigliari e così hanno chiamato i soccorsi. Sul posto, vigili del fuoco, volanti di polizia e sanitari del 118. Angelo Notarnicola, pensionato leccese è morto presumibilmente d'infarto

 

LECCE – E’ morto in casa, da solo, forse da quattro, addirittura cinque giorni, molto probabilmente per un arresto cardiocircolatorio. Angelo Notarnicola, pensionato leccese, aveva 64anni. Abitava in un appartamento al quarto piano di via Pietro Micheli, una traversa di via Gabriele D’Annunzio, zona centrale del capoluogo, a poche decine di metri da piazza Ludovico Ariosto.

Il corpo senza vita è stato scoperto nel tardo pomeriggio di oggi, dopo che alcuni familiari si sono insospettiti del fatto che non rispondesse alle telefonate. Ed è stato quando neanche al citofono ha dato segno di presenza, che è nato il terribile dubbio che potesse essere accaduto qualcosa di grave, notizia che sembrerebbe avvalorata sia dal fatto che fosse sofferente da tempo, sia che alcuni residenti e commercianti della zona di via D’Annunzio, che lo conoscevano di vista, non lo vedessero passeggiare da alcuni giorni.

DSC04902-2S’è così deciso di chiamare soccorso e in via Pietro Micheli si sono diretti una squadra dei vigili del fuoco del comando provinciale di viale Grassi, due pattuglie della sezione volante della questura e i sanitari del 118. I vigili del fuoco hanno forzato la serratura ed hanno permesso a medico e paramedici di fare ingresso. Notarnicola, purtroppo, era privo di vita. Secondo una prima ispezione sul cadavere, e a quanto riferito al pubblico ministero di turno, Paola Guglielmi, il decesso potrebbe essere avvenuto da non meno di quattro giorni, per cause naturali. La vicenda non avrà dunque risvolti di natura penale. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Uomo di 64 anni trovato morto in casa. Forse era lì da non meno di quattro giorni

LeccePrima è in caricamento