Martedì, 15 Giugno 2021
Cronaca Via Salvatore Trinchese

Urta la merce dell'ambulante, scatta rissa: due feriti, quattro denunce

Due salentini e altrettanti indiani, questi ultimi 21enni fratelli gemelli, protagonisti di una nottata ad alta tensione in pieno centro. La zuffa per una questione del tutto banale. A uno dei giovani applicati nove punti di sutura a un sopracciglio

Il luogo in cui è avvenuta la zuffa.

LECCE – Via Salvatore Trinchese o delle risse. Nell’area pedonale più trafficata di Lecce le problematiche si sovrappongono di giorno in giorno, solo che nella notte appena trascorsa s’è rischiato veramente il peggio, perché per una situazione assolutamente banale, si è arrivati a una rissa furibonda, a seguito della quale due giovani sui 20 anni della provincia hanno riportato la peggio.

Uno, addirittura, è stato “ricucito” nel pronto soccorso. I sanitari hanno dovuto applicargli nove punti di sutura al sopracciglio destro per un pugno ben assestato. Ha riportato lesioni anche all’orecchio destro. Il suo amico, invece, se l’è “cavata” – si fa per dire – con un ematoma in testa. La zuffa è avvenuta con due ragazzi indiani, fratelli gemelli di 21 anni. Tutti e quattro alla fine sono stati denunciati a piede libero per rissa.  

E’ successo verso mezzanotte proprio nei pressi dell’ex Teatro Apollo. Le ricostruzioni, affidati agli agenti delle volanti di polizia, non sono state semplici, nella ressa che s’è venuta a creare, e ancora non sono del tutto terminate. Vi sono molti aspetti ancora da vagliare ed eventuali testimonianze da acquisire.

Per il momento, sembra però che a grandi linee la vicenda sia stata chiarita almeno nei contorni. E sarebbe nata per un nonnulla. Ovvero, i due ragazzi salentini, muovendosi nella calca e scherzando fra loro, pare abbiano colpito inavvertitamente uno degli indiani, che aveva della merce in uno zainetto, composta da braccialetti, caduti tutti per terra. E dallo scambio vivace di parole che probabilmente n’è seguito, si è arrivati alle mani vere e proprie.

Diverse le chiamate al 113 e sul posto si sono fiondati gli agenti di pattuglia nel centro, che hanno trovato molte persone intorno e una situazione allarmante, considerando che uno dei ragazzi perdeva sangue copiosamente. Alcuni passanti hanno anche spiegato ai poliziotti che per l’accidentale caduta degli oggetti i due si sarebbero scusati, ma questo non sarebbe servito a nulla. Ad ogni modo, si tratta di ricostruzioni ancora parziali. Quel che è certo, tutti e quattro sono stati identificati e in seguito deferiti all’autorità giudiziaria.

In via Trinchese, come detto, le situazioni troppo spesso si stanno facendo spinose. Basti pensare ai frequenti controllo anticontraffazione delle forze dell’ordine, che di recente sono terminati anche con aggressioni. Un agente di polizia locale sospinto e fatto cadere da uno straniero che cercava di recuperare la merce appena sequestrata e, più di recente, un sovrintendete delle volanti graffiato a una mano mentre tentava di bloccarne un altro in fuga con le scarpe dalle griffe fasulle.  

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Urta la merce dell'ambulante, scatta rissa: due feriti, quattro denunce

LeccePrima è in caricamento