Cronaca

Tensione nel centro d'accoglienza, un operatore si frattura anche un dito

A Castiglione d'Otranto un ospite della struttura, maliano, ha dato in escandescenza. Sul posto sono dovuti intervenire i carabinieri

Foto di repertorio.

ANDRANO – Momenti di tensione, questa mattina, in contrada Masseria dei Monti, a Castiglione d’Otranto (frazione di Andrano), all’interno del centro di accoglienza straordinaria per richiedenti asilo, quando un ospite della struttura all’improvviso ha dato in escandescenza.

Non è la prima volta che accadono fatti simili (nel dicembre del 2013 vi furono undici denunce dopo una rissa), ma questa mattina due operatori sono riusciti a malapena a contenere l’uomo, nativo del Mali, che sono stati aggrediti, e non solo verbalmente, come avrebbero ricostruito poco dopo i carabinieri. Uno di loro, in particolare, spinto bruscamente, è caduto per terra e, nell’impatto con il pavimento, s’è fratturato un dito.

E’ stato necessario comporre il 112 per riportare la situazione alla calma. La chiamata è stata raccolta dai carabinieri della compagnia di Tricase che hanno inviato sul posto alcune pattuglie. E mentre l’operatore ferito s’è fatto refertare in ospedale, il maliano è stato condotto presso la caserma di Spongano dei carabinieri.

La situazione è stata segnalata alla Prefettura, che ha disposto il trasferimento dell’extracomunitario in un’altra struttura. Lascerà quindi nelle prossime ore Castiglione d’Otranto, rischiando nel frattempo una denuncia penale, che, nella fattispecie, dovrà eventualmente essere presentata dagli operatori coinvolti.   

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Tensione nel centro d'accoglienza, un operatore si frattura anche un dito

LeccePrima è in caricamento