Mercoledì, 4 Agosto 2021
Cronaca

Vaccino che previene il contagio della Leishmaniosi, in Italia ad aprile

Il protocollo prevede la somministrazione dell'antitodo in tre inoculazioni sottocutanee, da effettuarsi a distanza di tre settimane l'una dall'altra, seguite poi da un richiamo annuale. Il costo tra 70 e 100 euro a fiala

 

LECCE – Quello che fino ad oggi si è potuto fare in termini di prevenzione sono i tradizionali antiparassitari, più che altro soluzioni palliative che, accostate alle accortezze del proprietario del cane, hanno finora potuto evitare in qualche modo che l’animale contraesse la leishmaniosi. E sono proprio le zone mediterranee quelle maggiormente a rischio per questo genere di patologia, che può portare alla debilitazione dell’animale fino alla morte. In alcune zone della Sicilia come nel Salento, territori umidi per eccellenza, la percentuale parla di 1 cane su tre che contraggono la temibile malattia. 
 
Ma forse il vero antidoto contro la leishmaniosi sembra essere arrivato anche in Italia. Si tratta di un vaccino che previene il contagio della patologia  e che sta per essere commercializzato anche in Italia, a partire da aprile. E’ il CaniLeish®, distribuito dalla Virbac. Il protocollo prevede la somministrazione del vaccino in tre inoculazioni sottocutanee, da effettuarsi a distanza di tre settimane l'una dall'altra, seguite poi da un richiamo annuale. L'immunità inizia 4 settimane dopo la vaccinazione primaria e dura fino a un anno dopo l'ultima vaccinazione. Potranno essere vaccinati tutti i cani di età superiore a sei mesi risultanti negativi al test sierologico. Il vaccino, d’altronde, risulta sicuro sia per i cani che non hanno contratto la leishmaniosi sia per quelli infetti.  Ancora poco chiaro il prezzo del vaccino. Che potrebbe variare da 70 euro a 100 euro per iniezione
Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Vaccino che previene il contagio della Leishmaniosi, in Italia ad aprile

LeccePrima è in caricamento