Vandali in due scuole: forzata finestra e forate gomme delle autovetture

Nell'Armando Diaz di via Reale forzata una finestra. Ignoti hanno rovistato in giro, ma sono fuggiti senza portare via nulla di prezioso. Questa mattina in via Siracusa, invece, tagliati pneumatici dei veicoli di un'insegnante e una segretaria dello Stomeo-Zimbalo. Sul posto la polizia

LECCE - Due scuole sono finite nel mirino dei vandali, fra la notte scorsa e questa mattina, e in entrambi i casi sono intervenuti gli agenti di polizia delle volanti per sopralluoghi, su segnalazioni del personale in forza ai rispettivi istituti.

In un caso si tratta dell’istituto comprensivo “Armando Diaz” di via Egidio Reale, nel rione San Pio, dove i casi quasi non fanno più notizia. Dal 2012 i ladri vi sono entrati almeno tre altre volte, per non contare i vari danneggiamenti subiti nel tempo. Alla storia restano le scritte “Chiara ti amo” che ne hanno tempestato le pareti, così come in realtà i muri dell’intera via in cui sorge dell’edificio.

Qui, dunque, nella notte, ignoti sono entrati rompendo il vetro di una finestra. Questa mattina il personale ha trovato cassetti e arredi a soqquadro, ma a quanto pare non sarebbe stato rubato praticamente nulla di valore. Sul posto sono stati chiamati i poliziotti per svolgere un controllo. A gennaio successo pressappoco la stessa cosa, con la differenza che i furfanti si appropriarono di alcuni spiccioli.

A novembre, idem: entrarono e rubarono i soldi delle macchinette di distribuzione degli snack. Curioso il caso dell’ottobre del 2012, quando per fuggire bucarono una parete, per ritrovarsi un ripostiglio per scegliere alla fine di scappare da una finestra.  

Gli stessi agenti, poche ore dopo, si sono recati anche in un’altra zona della città, via Siracusa, nel quartiere Stadio. Questa mattina, infatti, qualcuno ha pensato bene di forare le gomme delle auto di una docente e di una segretaria di un altro istituto comprensivo, lo “Stomeo-Zimbalo”.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

I veicoli erano posteggiati uno accanto all’altro e trattandosi, per l’appunto, di due casi in una volta, appare evidente come la scelta non sia stato probabilmente mirata, ma casuale. Puro spirito vandalico fine a se stesso.  

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Duplice omicidio: muoiono un uomo e una donna, ricercato l’autore

  • Muore sotto la doccia, la tragica scoperta dei genitori al rientro a casa

  • Nel biglietto insanguinato mappa e annotazioni su come agire

  • Duplice omicidio: assassino ripreso per dei secondi, ha ucciso con pugnale da sub

  • Duplice omicidio: autopsia sui corpi delle vittime, perquisizioni nelle case

  • Impeto e rabbia, dinamica di un duplice omicidio su cui s'interroga una città

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
LeccePrima è in caricamento