Martedì, 15 Giugno 2021
Cronaca

Vanno in casa per arrestarlo e trovano un coltello sul suo comodino

Finisce nuovamente nei guai Jari Castelluzzo, 32enne leccese. Ha disatteso diversi obblighi impartitit dall'autorità giudiziaria

LECCE – Si riaprono le porte del carcere per Jari Castelluzzo. Leccese, oggi 32enne, Castelluzzo è una più che vecchia conoscenza delle forze dell’ordine, dato che annovera almeno due arresti negli ultimi anni. In passato era stato trovato anche con armi. Una vecchia passione che non è mutata nel tempo, visto che questa mattina, all’atto di una perquisizione in casa, i poliziotti hanno scovato un coltello con lama lunga 20 centimetri. Era sul suo comodino, accanto al letto, giusto a portata di mano.

Ad arrestato e condurlo a Borgo San Nicola, ci hanno pensato i poliziotti della Divisione anticrimine della questura di Lecce, con il supporto della Sezione volanti, che hanno eseguito un ordine di ripristino della detenzione in carcere. A Jari Castelluzzo è stato contestato di aver violato più volte la misura dell’affidamento in prova ai servizi sociali e di aver disatteso le disposizioni imposte dall’autorità giudiziaria, in merito alla ricerca di un’occupazione lavorativa e nella frequentazione di altri pregiudicati.

Castelluzzo Jari-4Il  32enne già annoverava precedenti per detenzione e spaccio di sostanze stupefacenti, di una pistola con matricola abrasa, evasione e oltraggio a pubblico ufficiale. Nell’ottobre del 2012 fu inseguito e bloccato da una volante dopo un breve inseguimento. In auto aveva quasi 50 grammi di hashish. Nel novembre del 2014, invece, la squadra mobile, durante un blitz in casa, trovò una pistola semiautomatica Zastava calibro 7.62 con diverse cartucce, oltre a marijuana e hashish.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Vanno in casa per arrestarlo e trovano un coltello sul suo comodino

LeccePrima è in caricamento