rotate-mobile
Giovedì, 18 Aprile 2024
Cronaca Veglie

Per il gip si rischia che torni a spacciare: 33enne resta in carcere

Valentino Cadavero, di Veglie, era stato fermato in un bar con dosi di cocaina in tasca. A casa, altro stupefacente, fra cui un panetto di hashish. "Lo facevo perché disoccupato"

LECCE – Resta in carcere Valentino Cadavero, il 33enne di Veglie fermato venerdì sera dai carabinieri della sezione operativa di Campi Salentina con cocaina e hashish, sostanze rinvenute dopo una perquisizione personale e domiciliare. Così ha deciso il giudice per le indagini preliminari Sergio Mario Tosi, convalidando l’arresto.

Era stato lo stesso pubblico ministero, Paola Guglielmi, a richiedere l’applicazione della misura cautelare in carcere e il giudice ha valutato che alcuni aspetti in particolare facciano propendere per il rischio della recidiva. Innanzitutto, vi è il peso specifico di diversi precedenti penali già alle spalle, nonostante la giovane età, e, fatto non meno trascurabile, che il 33enne sia al momento disoccupato e che spacciasse proprio per procacciarsi denaro per vivere. È stato lo stesso indagato, difeso durante l’udienza di convalida dall’avvocato Cosimo D’Agostino, a farne ammissione.

Cadavero era stato fermato venerdì 18 mentre si trovava in un bar del suo paese. I carabinieri, notando un viavai di personaggi noti per fare uso di stupefacenti, si erano soffermati proprio sul 33enne, il quale aveva anche provato a eludere il controllo. Senza riuscirvi e, anzi, facendosi trovare con tre involucri di cellophane contenenti cocaina, per 6 grammi, in una tasca del jeans.

A quel punto, la perquisizione si era estesa in casa, avvalendosi anche del nucleo cinofilo di Modugno, dov’era stata trovata altra droga. Non solo ulteriore cocaina, per 8 grammi, in un unico pacchetto nascosto in un barattolo di riso, ma anche un panetto di hashish per 50 grammi circa. Tutto sequestrato con bilancino, materiale per il confezionamento – fra cui ritagli di buste di cellophane, per racchiudere singole dosi – e 400 euro in contanti.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Per il gip si rischia che torni a spacciare: 33enne resta in carcere

LeccePrima è in caricamento