Cronaca

Vende l'auto dell'ex compagna e lei lo denuncia. A giudizio per truffa e furto

Furto, tentata estorsione e truffa. Sono le pesanti accusa da cui dovrà difendersi A. M., 45enne di Galatina, nel processo che si aprirà il prossimo primo luglio dinanzi ai giudici del Tribunale di Lecce. Al centro della vicenda una Fiat punto di proprietà dell’ex compagna dell’imputato

LECCE – Furto, tentata estorsione e truffa. Sono le pesanti accusa da cui dovrà difendersi A. M., 45enne di Galatina, nel processo che si aprirà il prossimo primo luglio dinanzi ai giudici del Tribunale di Lecce. Al centro della vicenda una Fiat punto di proprietà dell’ex compagna dell’imputato. Il 45enne, secondo l’ipotesi accusatoria, si sarebbe impossessato dell’autovettura, pretendendo poi mille euro dalla donna per la restituzione della stessa.

Visto il rifiuto da parte dell’ex compagna, l’uomo avrebbe poi deciso di vendere la punto per una cifra pari a 1.500 euro. Gli ignari acquirenti si erano poi visti sequestrare l’auto dopo la denuncia della donna. Denuncia che ha portato anche all’avvio dell’inchiesta che si è conclusa oggi con il rinvio a giudizio del 45enne.

L’imputato, assistito dall’avvocato Massimo Bellini, ha sempre respinto le accuse, spiegando di aver ricevuto dall’ex compagna mandato per vendere l’auto. Dopo la separazione dei due, però, sarebbe arrivata la denuncia. A giudizio il 45enne proverà a dimostrare, attraverso riscontri documentali, la propria innocenza. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Vende l'auto dell'ex compagna e lei lo denuncia. A giudizio per truffa e furto

LeccePrima è in caricamento