Vende merce contraffatta, nonostante il decreto di espulsione dall’Italia: nei guai

Un 31enne senegalese, domiciliato a Corigliano d’Otranto, è stato denunciato dai carabinieri della compagnia di Maglie

Foto di repertorio.

CORIGLIANO D’OTRANTO – Un 31enne senegalese, B.K.R., domiciliato a Corigliano d’Otranto, è finito nei guai nella giornata di sabato: i carabinieri della compagnia di Maglie lo hanno infatti denunciato perché trovato senza permesso di soggiorno, perché risultato con un provvedimento di espulsione risalente al 27 settembre scorso, per aver introdotto prodotti contraffatti e per averli venduti. Risponderà, inoltre, anche di ricettazione.

Durante un controllo dei militari dell’Aliquota radiomobile, il 31enne è stato infatti trovato in possesso di numerosi capi di abbigliamento palesemente contraffatti e di dubbia provenienza. Il tutto è stato posto sotto sequestro.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Durante l’identificazione, però, il giovane straniero è anche risultato destinatario di un provvedimento emesso dal questore di Lecce, con cui gli si ordinava di lasciare il territorio italiano. Di concerto con l’ufficio Immigrazione, i militari gli hanno notificato un ulteriore provvedimento di espulsione. Tutta la merce presa contraffatta è finita nelle mani dei militari dell’Arma.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Ripresa del virus in provincia di Lecce: 33 i positivi, tra questi bimbo di 4 mesi

  • Schianto frontale in moto contro un'auto: muore 54enne, grave una donna

  • Trascina la figlia per l'orecchio, i clienti del bar si ribellano e finisce a botte

  • Coronavirus in Puglia: nove positivi, cinque nel Salento fra cui anziano di una Rsa

  • Sospetta violenza sessuale: 20enne con forti dolori denuncia stupro

  • Emergenza coronavirus, registrati altri tre casi di positività in provincia di Lecce

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
LeccePrima è in caricamento