Mercoledì, 28 Luglio 2021
Cronaca Rudiae / Via Vecchia Leverano

A scuola, ma di notte. Scatta l’allarme, due ventenni finiscono ai domiciliari

Hanno 21 e 19 anni i due giovani che sono stati bloccati mentre cercavano di allontanarsi dall'istituto "Columella", in via Vecchia Copertino. Nel sopralluogo nella scuola è stata verificata la forzatura di una porta e la manipolazione delle telecamere

L'istituto "Columella"

LECCE – A scuola di notte non si va per studiare. Cosa cercassero i due ventenni all’interno dell’istituto professionale alberghiero “Columella” di Lecce non è ancora chiaro, ma la loro condotta non sembrava certo animata da probe intenzioni. E così S.S., di 21 anni e M.Z di 19, entrambi leccesi sono finiti agli arresti domiciliari.

Gli agenti di polizia, nelle prime ore di questa notte, li hanno acciuffati, sporchi e bagnati, subito dopo aver scavalcato il muro di recinzione della scuola. E’ probabile che abbiano tentato di nascondersi nella vegetazione presente nell’ampio cortile. L’istituto, sito in via Vecchia Copertino, è inserito in un’ampia area a verde.

E’ stato l’allarme a far scattare i controlli, avviati dall’istituto di vigilanza competente e poi condotti in collaborazione con gli agenti, uno dei quali è rimasto all’esterno per bloccare eventuali fughe. La presenza di una Smart di colore blu aveva del resto dato nell’occhio: la vettura, il cui motore era stato spento da poco, presentava le portiere non chiuse a chiave, un martello di grosse dimensioni all’interno e, sul cruscotto, un telefono e un portafogli.

Da un sopralluogo eseguito nell’edificio scolastico, è stato verificato che una delle porte antipanico che si trovano al piano terra dello stabile era stata divelta nella parte centrale, mentre le maniglie installate sul lato posteriore erano rotte, nonostante un lucchetto che assicurava la chiusura della porta stessa.

I controlli hanno consetito di appurare la neutralizzazione di tre telecamere di videosorveglianza: quella al piano terra era stata rivolta verso il soffitto; al primo piano i due occhi elettronici, posizionati una verso la via di ingresso e l’altra verso le macchinette per la distribuzione di bevande ed alimenti, erano stati indirizzati verso il soffitto mentre il cavo di alimentazione elettrica erano stato scollegato. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

A scuola, ma di notte. Scatta l’allarme, due ventenni finiscono ai domiciliari

LeccePrima è in caricamento