Cronaca

Vento di fuoco su tutto il Salento. Fiamme a Rauccio e Canadair in azione a Santa Cesarea Terme

Complice il forte vento di tramontana un'altra giornata campale per vigili del fuoco, protezione civile e forze dell’ordine. Vasto incendio sul promontorio di Cerfignano dove sono impegnati due mezzi aerei. Mattinata difficile per i roghi a Torre Chianca e Tricase

LECCE – Il Salento nella morsa delle lingue di fuoco che già dalla mattinata stanno mettendo a dura prova l’azione d’intervento da parte delle dei vigili del fuoco impegnati con tutte le squadre a disposizione per contrastare un’altra giornata di incendi. Le zone più colpite, nelle ultime ore, quella di Santa Cesarea Terme, l’area di Tricase e la zona a nord del litorale leccese di Torre Chianca e il parco di Rauccio.

Ettari di macchia mediterranea, vegetazione incolta e alberi letteralmente inceneriti dalla forza distruttiva del fuoco.

Complice il forte vento di tramontana, che spira da diverse ore, le operazioni di controllo e spegnimento dei roghi sono alquanto complicate e il centralino del comando provinciale dei vigili del fuoco continua ad essere anch’esso rovente e tempestato di segnalazioni.

Video | Da nord a sud, decine di interventi

L’impegno più gravoso per i caschi rossi e volontari della protezione civile e forze dell’ordine, in queste ore, sta interessando il consueto promontorio di Santa Cesaree Terme che si erge sulla provinciale 358 per Porto Badisco. Interessata l’area a ridosso di Masseria Grande in agro di Cerfignano. In azione sono stati chiamati ad operare anche i mezzi aerei Canadair, tre giunti da Roma, per raggiungere le zone più impervie e per frenare con più incisività l’avanzata del vasto incendio. Il rifornimento di acqua, a causa del mare agitato sul litorale, è stato effettuato nei laghi Alimini. 

IMG-20210615-WA0018-2

Poco prima i vigili del fuoco del distaccamento di Tricase erano già intervenuti per domare un altro vasto incendio che ha interessato la zona della circonvallazione della “Cosimina” di Tricase. E anche in questo caso le operazioni di spegnimento sono state complicate dal forte vento di tramontana che ha soffiato sulla zona.

Non c’è pace nemmeno sul versante nord della marina leccese di Torre Chianca dove i pompieri  solo in tarda mattinata sono riusciti a rivincere l’avanzata delle fiamme che hanno distrutto una vasta area di macchia mediterranea e interessato anche una zona non lontana da tenuta Monicelli. Impiegato anche un elicottero dei vigili del fuoco. La provinciale che collega Lecce a Torre Chianca e la strada interna di via dei Narcisi è stata per diverso tempo invasa dal fumo e le forze dell’ordine e polizia locale hanno disciplinato la viabilità.

IMG_8888-11-13

Ma il lavoro non si è certo esaurito lì, visto che subito dopo uomini e autobotti e mezzi antincendio sono stati chiamati ad una nuova emergenza, l’ennesima in un'altra giornata campale e di fuoco. Un nuovo incendio ha interessato ettari di flora e messo a repentaglio la fauna selvatica nel parco di Rauccio. Le attività sono ancora in corso.

E un nuovo incendio è stato segnalato nelle ultime ore anche nella pineta di Boncore. Mentre attimi di paura si sono vissuti anche nella zona a ridosso della provinciale 266 tra Alliste e Felline e la strada vicinale Acquara per un altro vasto incendio che si è propoagato sino a raggiungere l'area del rifugio del canile comunale. L'azione di vigili del fuoco e protezione civile e dei volontari della struttura ha consentito di spegnere le fiamme e mettere in salvo anche tutti gli amici a quattro zampe che nion hanno fortunatamente subito conseguenze. 

Non si arresta dunque l’emergenza dei roghi, mentre prefettura e Regione, pianificano le attività per la campagna estiva contro gli incendi boschivi. Anche ieri è stata una giornata complicata con gli interventi più significativi quello nelle campagne tra Casarano e Matino che ha impegnato per almeno cinque ore vigili del fuoco e protezione civile. E ancora azioni impegnative a ridosso della strada statale 7ter, nel territorio tra Trepuzzi e Novoli, lungo la strada provinciale Sanarica-Poggiardo e in via  vecchia Roca, nel territorio di Melendugno dove  in attesa dell’arrivo delle squadre dei vigili del fuoco, anche gli agenti della polizia locale hanno dato manforte per arrestate l’avanzata dell’incendio.

IMG-20210614-WA0017-3

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Vento di fuoco su tutto il Salento. Fiamme a Rauccio e Canadair in azione a Santa Cesarea Terme

LeccePrima è in caricamento