Verifica sul cantiere: due denunce e violazioni per oltre 30mila euro

Intervento dei carabinieri della task force anti caporalato ad Alessano. Sospesa inoltre l'attività per l'impiego di personale non regolare

ALESSANO – Due uomini sono stati denunciati ad Alessano dai carabinieri della task force anti caporalato per il contrasto dell’intermediazione illecita e dello sfruttamento del lavoro.

Si tratta di A.T., 47enne nato a Tricase, amministratore unico di una impresa edile e di N.A.M., 54enne di Matino, titolare della ditta che avevo ottenuto l’affidamento dei lavori in subappalto. A entrambi è contestato il mancato avviamento a visita medica dei lavoratori dipendenti. Il primo deve rispondere per l’omessa trasmissione del piano sicurezza e coordinamento all’impresa subappaltatrice e per la mancata verifica dell’idoneità della stessa, mentre il secondo per non aver redatto il piano di sicurezza operativo.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

L’attività imprenditoriale è stata sospesa per l’impiego non regolare di personale in misura pari al 50 percento dei lavoratori presenti al momento del controllo effettuato dai militari della stazione di Alessano, dai carabinieri del Nil e del reparto operativo del nucleo investigativo di Lecce. Sono state contestate violazioni amministrative per 8mila 160 euro e penali per 24mila 916.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Ragazza di 22 anni trovata morta in appartamento: è mistero

  • "La moneta da 1 euro non c'è più nel carrello". E lui chiama la polizia

  • Cade dagli scogli in un punto impervio, ferito recuperato con l'elicottero

  • Tragedia in ospedale: si lancia dal quarto piano, muore donna 73enne

  • Covid, quattro casi e un decesso nel Leccese. Movida: controlli straordinari

  • La collisione, la caduta e la barca che affonda. “Sentivo il risucchio dell’elica”

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
LeccePrima è in caricamento