Martedì, 27 Luglio 2021
Cronaca

Stabilimento balneare trasformato in discoteca. Denunciato il gestore

Pista da ballo, musica sparata dalle casse, impianto stroboscopico e, al centro del locale, una consolle per dj. Ma i carabinieri hanno scoperto che il lido non era in regola con le autorizzazioni. E il barman lavorava in nero

Foto di archivio (Infophoto)

 

VERNOLE – Una vera e propria discoteca, con pista da ballo, musica sparata dalle casse, impianto stroboscopico e, al centro del locale, una consolle per dj. Clienti  a ballare e a sorseggiare drink. Tutto normale se quella “visitata” dai carabinieri  della compagnia di Lecce nella notte a cavallo tra il 14 e 15 agosto, in realtà altro non era che un semplice lido balneare, sulla costa adriatica, nel tratto compreso tra San Cataldo e San Foca, ricadente nel Comune di Vernole. Denunciato il titolare del locale.

Che, stando a quanto accertato nell’ambito dei controlli, se pur in possesso  di regolare licenza per la somministrazione di alimenti e bevande, avrebbe comunque organizzato una serata da discoteca in piena regola, in barba alle precise regole sulla sicurezza dei ritrovi notturni e a danno dell’offerta delle discoteche vere e proprie,  quelle sì, necessariamente in regola con le normative vigenti.

Su parere della commissione tecnica di vigilanza sui pubblici spettacoli, la struttura è risultata infatti priva dell’agibilità e il barman senza regolare contratto di lavoro, beccato mentre di fatto svolgeva le sue mansioni in nero. Al titolare è stata inoltre contestata la mescita di alcolici oltre l’orario massimo consentito, in contrasto alle norme di prevenzione degli incidenti stradali. All’interno del locale sono stati controllati numerosi avventori, quattro dei quali segnalati alla Prefettura di Lecce per uso personale di sostanze stupefacenti. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Stabilimento balneare trasformato in discoteca. Denunciato il gestore

LeccePrima è in caricamento