menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Perquisita l’auto di un 62enne: girava con mazza da baseball e due coltelli

L'episodio a Vernole. I carabinieri hanno fermato l'uomo per un controllo in un'area di servizio. E hanno fatto le scoperte

LECCE – Uno girava in auto con una mazza da baseball, peraltro nemmeno tanto nascosta, e un paio di coltelli a serramanico. L’altro, invece, aveva in casa marijuana e bilancino. Due denunce a piede libero sono state spiccate nei giorni scorsi dai carabinieri della Sezione radiomobile di Lecce, nel corso dei controlli sulle strade del capoluogo e dell’hinterland, in questi giorni, peraltro, incrementati sulla scorta delle restrizioni imposte per combattere la diffusione del Covid-19.

La vicenda in qualche modo più curiosa riguarda un 62enne di Vernole, C.A.L., che un paio di giorni addietro si trovava nell’area di servizio Eni, sulla strada provinciale 1, nei pressi del paese, con un altro soggetto. I carabinieri hanno deciso di procedere a un controllo, anche perché una cosa è balzata subito agli occhi: proprio fra marcia e sedili, c’era una mazza da baseball d’alluminio lunga ben 70 centimetri. E sul perché l’avesse a portata di mano, pare non abbia fornito alcun motivo ragionevole.

Il bello è che, perquisendo l’intera autovettura, è spuntato anche altro. Nella tasca della portiera al lato del passeggero c’erano ben due coltelli a serramanico, di circa 20 centimetri ciascuno. Sia la mazza da baseball, sia i coltelli (tutti sequestrati) sono stati attribuiti al proprietario stesso dell’auto, mentre l’altra persona che era con lui è uscita indenne dal controllo.

Spaccio, una denuncia

Nei giorni precedenti, invece, nel corso di un controllo mirato, per detenzione ai fini di spaccio di stupefacenti è finito S.P., 32enne di Lizzanello. I carabinieri della Sezione radiomobile di Lecce sono andati dritti in casa sua per una perquisizione, sospettando che detenesse qualcosa. E, in effetti, hanno trovato 70 grammi di marijuana, in camera da letto, e un bilancino. Sentito il magistrato di turno, il 32enne è stato così denunciato a piede libero.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

LeccePrima è in caricamento