Vertenza Tundo: incontro risolutivo all'Asl, sospeso lo stato d’agitazione

E' stato raggiunto questa mattina l’accordo per il pagamento degli stipendi arretrati ai dipendenti della ditta Tundo

LECCE – Raggiunto l’accordo per il pagamento degli stipendi arretrati ai dipendenti della ditta Tundo e la sospensione dello stato d’agitazione. L’incontro risolutivo si è tenuto stamattina nella direzione generale dell’Asl di Lecce, tra il direttore amministrativo Antonio Pastore, il sindacalista Usb Gianni Palazzo e il professor Cataldo Balducci, in rappresentanza della ditta Tundo, che gestisce in appalto alcuni servizi di trasporto.

Il direttore amministrativo, in apertura, ha chiarito che ai lavoratori appaltati con l’Asl Lecce deve essere corrisposto lo stipendio con puntualità, invitando la ditta ad assicurare tale impegno di natura contrattuale, in modo da scongiurare ritardi procedurali, disservizi e conseguenti disagi per la collettività. Pastore, inoltre, ha ribadito l’importanza delle attività svolte dai lavoratori per garantire un servizio che l’azienda sanitaria considera di assoluto rilievo.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Il rappresentante della Tundo ha quindi garantito che la società appaltatrice ha già disposto i bonifici per il pagamento degli stipendi arretrati dei lavoratori (giugno e luglio 2018), fatto di cui Asl Lecce ha preso atto e che ha convinto il rappresentante sindacale a sospendere lo stato d’agitazione, pur in attesa di verificare successivamente il puntuale rispetto dell’impegno preso dall’azienda.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • L’incredulità a Casarano: "Insospettabile, potrebbe allora accadere a chiunque”

  • Prima svolta, preso il presunto killer di Eleonora e Daniele

  • Nel biglietto insanguinato mappa e annotazioni su come agire

  • Preso presunto assassino: fascette per torturare le vittime e un piano folle per l’omicidio

  • Duplice omicidio: assassino ripreso per dei secondi, ha ucciso con pugnale da sub

  • Duplice omicidio, il 21enne non nega: “Da quanto mi stavate pedinando?”

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
LeccePrima è in caricamento