Cronaca

Vertice in Prefettura. Telecamere e controlli contro la movida violenta

Nel pomeriggio vertice in Prefettura per discutere delle misure da adottare dopo la brutale aggressione ai danni del cittadino bengalese e i recenti atti di vandalismo che hanno visto protagonisti alcuni giovanissimi nel centro storico di Lecce

Alfredo Mantovano e Giuliana Perrotta

Maggiori controlli e maggiore presenza delle forze dell’ordine e ampliamento dei sistemi di videosorveglianza nelle vie della “movida” del capoluogo salentino. E’ questo l’esito del vertice che si è tenuto oggi pomeriggio in prefettura a Lecce alla presenza del sottosegretario all’Interno Alfredo Mantovano, del prefetto Giuliana Perrotta, e dei rappresentanti delle forze dell’ordine. Un vertice convocato all’indomani del vile pestaggio ai danni del cittadino bengalese Ilias Miah, il venditore di rose aggredito dal branco dalle parti dell’ex Convitto Palmieri, e dei recenti atti di vandalismo che hanno interessato le vie del centro storico.

Proprio riguardo a quest’ultimo episodio di cronaca l’onorevole Mantovano ha sottolineato come attraverso le riprese dagli “occhi elettronici” posti agli angoli delle strade, gli agenti della sala operativa della questura siano riusciti a distinguere, poco prima delle 2 di notte, il gruppo di vandali che stava scorrazzando per le vie del centro, danneggiando fioriere e cartelli stradali e, successivamente, a bloccarli e denunciarli. Sull’aggressione a Miah il sottosegretario all’Interno ha spiegato che “le indagini sono in corso e si sta lavorando intensamente per dare un volto e un nome agli aggressori”. A tal proposito il prefetto ha aggiunto che nelle ore notturne i servizi di pattugliamento saranno potenziati, per offrire maggiore sicurezza e garanzie ai cittadini. “Io stesso – ha commentato la dottoressa Giuliana Perrotta – frequento le vie di quella che viene definita la movida, e penso che si debba garantire la tranquillità delle persone che vogliono trascorrere serenamente le serate e divertirsi con gli amici”.

Altro tema caldo all’ordine del giorno il probabile attentato incendiario che h distrutto, sabato notte l’autovettura del sindaco di Acquarica del Capo, Francesco Ferraro. “Anche in questo caso – ha detto l’onorevole Mantovano – le indagini sono in corso ed è prematuro fare valutazioni. Comunque l’attenzione e la presenza delle forze dell’ordine è massima in tutto il territorio, specie in quelle zone che fanno o hanno fatto registrare episodi in cui si può ipotizzare l’azione di disturbo della criminalità organizzata”. Massima allerta dunque in tutta la provincia, per garantire quella sicurezza che è alla base di ogni sviluppo e di ogni crescita. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Vertice in Prefettura. Telecamere e controlli contro la movida violenta

LeccePrima è in caricamento