Cronaca

Vicenda calcioscommesse: Andrea Masiello e i suoi amici non tornano in libertà

Il gip del tribunale di Bari ha rigettato la richiesta di scarcerazione per l'ex difensore biancorosso e i due ristoratori. Il 27 giugno fissata l'udienza per i patteggiamenti. Nelle varie gare sotto la lente anche il famoso derby

Andrea Masiello (@TM News/Infophoto)

 

BARI – Smacco per l’ex difensore del Bari, Andrea Masiello, e per i due ristoratori suoi amici, Gianni Carella e Fabio Giacobbe, tutti coinvolti nella presunta combine che tocca anche il Lecce e per il quale nelle ultime ore i carabinieri del capoluogo pugliese, su input della procura, hanno concluso accertamenti sui conti bancari di Pierandrea Semeraro, all’epoca dei fatti presidente del sodalizio giallorosso: nessuno dei tre può ancora riacquistare la libertà.
Nonostante il parere favorevole degli stessi magistrati inquirenti, il gip del tribunale di Bari, Ambrogio Marrone, ha rigettato la richiesta di scarcerazione avanzata dai legali difensori di Masiello, Carella e Giacobbe. Il giudice per le indagini preliminari ha poi fissato l'udienza per decidere sui patteggiamenti proposti dalle difese: si svolgeranno il 27 giugno. Le richieste sono di un anno e dieci mesi per Masiello e un anno e cinque mesi a testa per i due ristoratori, le cui rivelazioni, secondo gli inquirenti, avrebbero permesso di smascherare in particolare accordi illeciti in funzione delle scommesse sportive. 
I tre sono agli arresti dal 2 aprile scorso. Al momento si trovano ai domiciliari. L’accusa è di associazione per delinquere finalizzata alla frode sportiva. Quattro le partite nel mirino, dei campionati 2009-2010 e 2010-2011: Udinese-Bari (3-3), Bologna-Bari (0-4), Cesena-Bari (1-0) e il derby Bari-Lecce (0-2), in cui Masiello siglò un’autorete, a suo dire, per nulla involontaria e che fissò il risultato in modo definito a favore dei salentini, che si salvarono matematicamente dalla retrocessione con una giornata d’anticipo. 
Il derby è anche l’unica gara del filone per la quale non s’è mai parlato di calcioscommese, quanto di un accordo sottobanco finalizzato all’acquisizione di un risultato favorevole per il Lecce.   
Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Vicenda calcioscommesse: Andrea Masiello e i suoi amici non tornano in libertà

LeccePrima è in caricamento