Attendere un istante: stiamo caricando il video...
Attendere un istante: stiamo caricando il video...

Video | Sopralluoghi per testare i possibili colpi: così agiva la banda del buco

 

Tre le ordinanze emesso. Uno dei componenti effettuava i sopralluoghi e sceglieva gli obiettivi da colpire nella provincia di Lecce. Dovevano avere in comune la caratteristica di confinare con abitazioni o locali non abitati o in disuso. Sono state diverse le località testate per valutare la fattibilità dell'impresa.

Alla fine, sono state contestate alla banda: la rapina presso l’ufficio postale di Caprarica di Lecce del 23 gennaio scorso, con la violazione di domicilio aggravata; la violazione di domicilio aggravata per l’ingresso in uno stabile disabitato ubicato in un comune della provincia di Lecce e attiguo a una filiale da rapinare; la tentata rapina presso l’ufficio postale di Cannole del 13 aprile scorso (per la quale sono stati colti in flagranza) con ricettazione di una Lancia Ypsilon e la violazione di domicilio aggravata per l’ingresso nell’abitazione attigua agli uffici da rapinare.

Qui l'articolo.

Potrebbe Interessarti

  • Video | Tragedia alle porte di Gallipoli, auto si ribalta: muore giovane donna

  • Video | Crollo in pieno centro, sfiorata la tragedia: chiusa una intera via

  • Sangue sulle strade del Salento: perde la vita un automobilista

  • Video | Nuvole minacciose all'orizzonte: il maltempo colpisce anche il Salento

Torna su
LeccePrima è in caricamento