Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Video | Sopralluoghi per testare i possibili colpi: così agiva la banda del buco

 

Tre le ordinanze emesso. Uno dei componenti effettuava i sopralluoghi e sceglieva gli obiettivi da colpire nella provincia di Lecce. Dovevano avere in comune la caratteristica di confinare con abitazioni o locali non abitati o in disuso. Sono state diverse le località testate per valutare la fattibilità dell'impresa.

Alla fine, sono state contestate alla banda: la rapina presso l’ufficio postale di Caprarica di Lecce del 23 gennaio scorso, con la violazione di domicilio aggravata; la violazione di domicilio aggravata per l’ingresso in uno stabile disabitato ubicato in un comune della provincia di Lecce e attiguo a una filiale da rapinare; la tentata rapina presso l’ufficio postale di Cannole del 13 aprile scorso (per la quale sono stati colti in flagranza) con ricettazione di una Lancia Ypsilon e la violazione di domicilio aggravata per l’ingresso nell’abitazione attigua agli uffici da rapinare.

Qui l'articolo.

Potrebbe Interessarti

Torna su
LeccePrima è in caricamento