Cronaca

Viene dimessa dall'ospedale ma accusa dei dolori e partorisce poco dopo

L'odissea sanitaria di una 24enne di Casarano. La Asl, che ha smentito che il parto sia avvenuto nel parcheggio, farà accertamenti

LECCE – Sarà una indagine interna dell’Asl di Lecce a fare luce sul caso della 24enne di Casarano che ha partorito dopo alcune peripezie. Dalla direzione della Asl sottolineano che la nascita è avvenuta regolarmente nel blocco parto dell’ospedale di Casarano e non, come ipotizzato da alcuni, nel parcheggio del presidio ospedaliero.

La donna, alla terza gravidanza e alla 34esima settimana di gestazione, si è presentata questa mattina, alle 5.45, nel Pronto soccorso di Casarano, accusando forti dolori. E’ stata quindi chiesta la consulenza del ginecologo di turno, che non ha ritenuto opportuno il ricovero, rimandando la donna al Pronto soccorso con il consiglio di recarsi in un ospedale dotato di Utin (Unità di terapia intensiva neonatale).

Nel frattempo, però, la paziente ha accusato dolori ancora più forti e il neonato ha iniziato il suo periodo espulsivo. La donna è stata condotta nel blocco parto, dove ha partorito, con parto podalico, assistita dall’ostetrica e dalla ginecologa. La madre e il neonato sono in buone condizioni di salute.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Viene dimessa dall'ospedale ma accusa dei dolori e partorisce poco dopo

LeccePrima è in caricamento