Giovedì, 23 Settembre 2021
Cronaca Carpignano Salentino

Vigilante aggredito con calci e pugni nel parco eolico

Carpignano Salentino: picchiato e disarmato nella notte un vigilante di ronda nel cantiere. Lo hanno colto di sorpresa in due, incappucciati, levandogli anche la pistola. Per lui 15 giorni di prognosi

Le sue condizioni sono discrete. Se n'è uscito un po' malconcio, certo, ma gli sarebbe potuta andare decisamente peggio. Anche perché lo hanno colto abbastanza di sorpresa, in due - stando al suo racconto ed alla denuncia che ha presentato ai carabinieri della compagnia di Maglie, dopo essere stato medicato -, in un luogo piuttosto isolato e a favore di buio.

Protagonista della vicenda, suo malgrado, una guardia giurata della Sveviapol, istituto di vigilanza privata di Lecce, che opera in tutta la provincia. Ed è proprio in provincia, esattamente a Carpignano Salentino, che il fatto è accaduto, poco prima che scoccassero le 22 di ieri. Il vigilante, durante il suo normale turno di ronda, verso quell'ora è passato in uno dei tanti luoghi tenuti sotto controllo: il parco eolico al momento ancora in via di costruzione. E' noto come i cantieri siano spesso e volentieri meta ambita dei ladri, che qui possono trovare diverso materiale edile, oltre che utensili, da rivendere al mercato nero. Vere e proprie miniere d'oro, per chi sa ben cercare. Anche se non sembra che sia stato rubato nulla di particolare.

Il parco eolico della zona di Carpignano sorge in contrada "Canfore". Ed è qui che il vigilante, sceso dall'auto per un'ispezione, ha sostenuto di essere stato aggredito da due persone. Entrambe, con un passamontagna per coprire il volto, lo hanno bloccato e preso a calci e pugni. Sopraffatto, anche perché da solo, durante la colluttazione, durata alcuni interminabili secondi, s'è visto sottrarre anche la pistola in dotazione, prima che i due finalmente si fermassero e fuggissero a bordo di una moto di grossa cilindrata. Non si sono, però, portati dietro la rivoltella.


Semplicemente, l'hanno disarmato, gettando poi la pistola non lontano dal luogo dell'aggressione, che lo stesso vigilante ha rinvenuto. All'ospedale di Scorrano, dove s'è fatto controllare, i medici gli hanno riscontrato diversi traumi distorsivi e contusioni dietro al collo e all'addome, per un totale di 15 giorni di prognosi. Sul caso investigano i carabinieri.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Vigilante aggredito con calci e pugni nel parco eolico

LeccePrima è in caricamento