Giovedì, 17 Giugno 2021
Cronaca Via Belgio

Vigilanti sventano furti in un campo fotovoltaico e nella Scuola edile

Ladri scatenati nella notte a Cavallino e nella zona industriale, ma pattuglie di Alma Roma e del Consorzio di vigilanza di Surbo, che hanno chiamato rispettivamente carabinieri e polizia, hanno sventato i colpi. Nel secondo caso stavano per portare via i computer

Il controllo nel campo fotovoltaico.

LECCE – I piani dei ladri sono saltati per ben due volte, nella notte, grazie agli interventi di altrettanti istituti di vigilanza. Le guardie giurate di Alma Roma da una parte e del Consorzio di vigilanza di Surbo dall’altra, sono riuscite a sventare furti che avrebbero portato bottini di tutto rispetto a chi ha pianificato i colpi. Il secondo tentativo, in particolare, è stato a dir poco rocambolesco. I malviventi sono fuggiti scavalcando il muro di cinta della Scuola edile, all’interno della zona industriale e lasciando sul posto i computer appena sottratti.  

In ordine cronologico, però, il primo episodio risale alle 22,15 circa e riguarda l’agro di Cavallino. Qui ladri (un numero indefinito) hanno tentato il classico furto di pannelli da un campo fotovoltaico che si trova nei pressi della discarica. E’ stato l’istituto Ivri di Bari a contattare Alma Roma chiedendo appoggio per un controllo. Era appena giunto l’allarme e il sospetto di un’intrusione era più che fondato.

Le guardie giurate salentine sono arrivate sul posto circa una decina di minuti dopo e hanno avvisato nel contempo i carabinieri della compagnia di Lecce. I militari hanno così inviato a loro volta una loro pattuglia.

Per prima cosa, guardie e militari intervenuti, hanno notato come il campo fosse completamente al buio. La verifica all’interno ha permesso di scoprire, quindi, come fosse stata recisa una parte della recinzione sul retro delle cabine, poi aperte spaccando i lucchetti delle porte che si affacciano sul lato esterno.

I ladri hanno portato via la periferica Gprs e danneggiato le apparecchiature dei sistemi di sicurezza, ma pannelli e pozzetti non sono stati manomessi. E’ chiaro che non vi sia stato il tempo materiale per proseguire nell’opera. Su segnalazione di un’altra auto dell’Alma Roma, inviata di supporto, i carabinieri hanno anche fermato un furgoncino giudicato sospetto. Stava percorrendo una strada vicina al campo proprio in quei momenti. Non è stato trovato però nulla di particolare all’interno e quindi gli occupanti lasciati liberi di proseguire.   

Molto movimentato, invece, l’episodio di via Belgio, nell’area arancione della zona industriale, dove un vigilante del Consorzio di Surbo è arrivato in auto dopo che è scattato l’antifurto nella Scuole edile della provincia di Lecce. Ritrovandosi così quasi di fronte a un nutrito gruppo di ladri, cinque o forse addirittura sei, con i volti coperti.

Il vigilante ha intimato l’alt estraendo anche l'arma d'ordinanza, ma la banda è subito fuggita dileguandosi nelle campagne circostanti dopo che ogni singolo componente ha scavalcato il muro di cinta. Sono stati chiamati gli agenti di polizia delle volanti per un sopralluogo e per estendere le ricerche, che però non hanno avuto esito.

S’è poi scoperto che i ladri avevano forzato un ingresso e trasportato verso l’esterno diversi computer. Si può ipotizzare che avessero nelle vicinanze qualche furgoncino, condotto da complici, e almeno un “palo” appostato. Qualcuno che li abbia avvisati, permettendo loro di scappare prima di finire in trappola. E se la fuga è riuscita, ad ogni modo, il furto è rimasto solo nelle intenzioni.       

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Vigilanti sventano furti in un campo fotovoltaico e nella Scuola edile

LeccePrima è in caricamento