Cronaca

Villa abusiva di 300 metri, denunciati due coniugi

Nell'ambito di distinti interventi dei carabinieri contro l'abusivismo, denunciate anche altre quattro persone, a Botrugno e Soleto dove è statosvuotato dai vigili del fuoco un deposito di bombole

Foto1-15

CORIGLIANO D'OTRANTO - Triplo colpo, nella giornata di ieri, per i carabinieri della provincia di Lecce. Durante un'attività di servizio a contrasto dell'abusivismo edilizio, i militari delle stazioni di Corigliano d'Otranto, Nociglia e Soleto hanno denunciato per una serie di violazioni due coniugi del posto, P.D e P.S., rispettivamente di 35 e 36 anni.

La coppia è infatti responsabile di alcuni interventi strutturali, eseguiti senza alcuna concessione edilizia, tra cui un fabbricato su due piani, ultimato solo in parte, di una superficie complessiva di 300 metri quadri alla quale va inoltre aggiunto un porticato di ulteriori 26 metri. All'elenco di opere abusive vanno poi aggiunti anche i muri perimetrali di quello che sarebbe diventato un garage e ulteriori due locali comunicanti ancora privi di solaio.

A finire nei guai a Botrugno, è stato invece un uomo di 82 anni, colpevole di aver realizzato nella vicina Soleto e in assenza di regolare permesso, una struttura in ferro a mo' di copertura e una seconda in vetro e alluminio di circa 18 metri. Deferiti dai carabinieri anche L.D. e C.G., di 75 e 65 anni, responsabili di aver costruito un manufatto di 40 metri adibito a deposito di bombole gpl all'interno di un'area appartenente ad un supermercato. Anche al proprietario dell'esercizio commerciale, S.C. di 50 anni, è stata infine contestata l'omessa richiesta del certificato di prevenzione incendi.


Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Villa abusiva di 300 metri, denunciati due coniugi

LeccePrima è in caricamento