Mercoledì, 4 Agosto 2021
Cronaca

Sesso con la minorenne nella cucina del bar, 51enne condannato per violenza

L'uomo, gestore di un locale a Leverano, nel 2009 avrebbe abusato di una dipendente, all'epoca appena 16enne. Lui ha sempre sostenuto la tesi del rapporto consenziente. Dovrà anche versare 30mila euro a titolo di risarcimento per il danno subito

Il tribunale di Lecce.

LECCE - I giudici della prima sezione collegiale del tribunale di Lecce hanno condannato a cinque anni e mezzo di reclusione un 51enne originario di Nardò, gestore di un bar di Leverano, perché accusato di violenza sessuale ai danni di una ragazza che in quel locale lavorava e che aveva appena 16 anni all’epoca dei fatti.

Era il 18 giugno del 2009 quando l’uomo fu sottoposto ad indagine. Le manette scattarono dopo che la madre denunciò l’accaduto ai carabinieri. L’uomo s’è sempre difeso sostenendo la tesi del rapporto consenziente.

Pesante, dunque, la pena inflitta all’uomo, come da richiesta del sostituto procuratore Paola Guglielmi. Stando alle ricostruzioni, i fatti si sarebbero verificati nella cucina del locale, nel corso del festeggiamento del compleanno del 51enne. I due avrebbero consumato alcolici, dopodiché si sarebbero verificate le violenze.  

La ragazza, il mattino successivo, raccontò prima i fatti ad un’amica e poi trovò il coraggio di dire tutto alla madre, che decise di recarsi senza indugio in caserma. L’uomo è stato anche condannato al pagamento di 30mila euro a titolo di risarcimento nei confronti della ragazza, che nel processo s’è costituita parte civile. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Sesso con la minorenne nella cucina del bar, 51enne condannato per violenza

LeccePrima è in caricamento